Aspirapolvere con sacco o senza sacco, quale scegliere?

Aspirapolvere con o senza sacco – quale scegliere? Scegliere tra aspirapolvere con sacco e senza sacco è soggettivo, ma questi due tipi di apparecchi, che si differenziano tra loro per avere o non avere un sacco, offrono anche prestazioni di aspirazione diverse. Entrambi i tipi di apparecchi per la pulizia della stanza hanno alcuni vantaggi ed elementi meno positivi, che saranno analizzati nelle righe seguenti per aiutarvi a scegliere l’apparecchio più adatto alle vostre esigenze.

Aspirapolvere a sacchetto.

OffertaBestseller No. 1
Ribimex PRASB2400/SAC Sacco per Aspiratore/Soffiatore, Nero
Ribimex PRASB2400/SAC Sacco per Aspiratore/Soffiatore, Nero
Sacco di raccolta di ricambio; Universale per aspiratore/soffiatore; Capacità: 50 l; Un cordone permette di chiudere il tutto
6,45 EUR
Bestseller No. 2
ASPIRATORE PER TRUCIOLI DOPPIO SACCO MONOFASE 2,2 KW FERVI 0496
ASPIRATORE PER TRUCIOLI DOPPIO SACCO MONOFASE 2,2 KW FERVI 0496
Dimensioni 1450 x 800 x 2000 mm Diametro aspirazione 3 x ø 100 mm; Portata aria 65 m3/min
756,00 EUR
Bestseller No. 3
Stanley SXVC25PTDE Aspiratore Solidi e Liquidi con Presa Elettroutensili (1200 W, 25 l)
Stanley SXVC25PTDE Aspiratore Solidi e Liquidi con Presa Elettroutensili (1200 W, 25 l)
Tappo di scarico liquidi per facile svuotamento del fusto
171,65 EUR

Cos’è e come funziona?

L’aspirapolvere a sacco è un elettrodomestico alimentato dall’elettricità, se è a filo, o da una batteria ricaricabile incorporata. L’apparecchio pụ essere progettato nella classica forma a carrello, con il corpo aspirante dotato di ruote in basso, un tubo telescopico e una spazzola, oppure pụ avere l’aspetto di una scopa elettrica, con il corpo allungato, il manico in alto e la spazzola aspirante. Entrambi i modelli sono dotati di un sacchetto interno rimovibile, che raccoglie la polvere aspirata dalla spazzola e trasportata nel contenitore attraverso il tubo. Lo sporco rimosso dalle superfici di passaggio rimane nel sacchetto alla fine del processo di pulizia, poiché il sacchetto viene sostituito solo quando è completamente pieno. A questo punto, è essenziale rimuovere il sacchetto e sostituirlo con uno nuovo per evitare la mancanza di efficienza di aspirazione dell’aspirapolvere.

Vantaggi e svantaggi.

I principali vantaggi di un aspirapolvere con sacco, sia esso manuale o elettrico, risiedono nella sua maggiore potenza di aspirazione. Durante tutto il ciclo di pulizia, e durante i cicli successivi, gli aspirapolvere con sacco forniscono sempre lo stesso livello di potenza di aspirazione, mentre gli aspirapolvere senza sacco diminuiscono gradualmente la potenza di aspirazione man mano che lo sporco entra nell’ugello. A parte questo vantaggio, peṛ, gli aspirapolvere a sacco trattengono lo sporco, i capelli e gli allergeni all’interno fino a quando il contenitore non viene sostituito, il che significa che possono passare settimane prima che questo avvenga. Inoltre, è essenziale acquistare sacchetti di stoffa o di plastica specifici per un particolare modello di aspirapolvere, il che spesso rende il compito costoso e non sempre conveniente. Scopri le migliori aspirapolveri.

Aspirapolvere senza sacco.

Cos’è e come funziona?

L’aspirapolvere senza sacco, a mano o elettrico, è un apparecchio più moderno della versione con sacco. La tecnologia ciclonica all’interno permette alle particelle di sporco di essere intrappolate nel filtro HEPA, che è composto da lame di tessuto alternate a lame metalliche molto fini, trasportando i rifiuti al contenitore dei rifiuti. Quest’ultimo dovrebbe essere preferibilmente svuotato alla fine di ogni sessione di pulizia, semplicemente sganciando il fondo (sui modelli con un serbatoio superiore, vicino alla maniglia) e lasciando che i residui si svuotino nel cestino. In questo modo, non ci sarà contatto con la polvere e lo sporco. Anche nei modelli con design da scopa o spazzatrice elettrica, il corpo centrale, costituito dal contenitore della polvere e dal filtro HEPA, è facilmente rimovibile e pụ essere svuotato, per essere rimesso nell’apparecchio dopo l’uso. L’aspirapolvere senza sacco è alimentato dall’elettricità, se è a filo, o da batterie al litio incorporate, che garantiscono una lunga autonomia di pulizia.

Vantaggi e svantaggi.

I principali vantaggi degli aspirapolvere senza sacco risiedono nell’eliminazione quasi totale di polvere, detriti e sporco, che vengono efficacemente trattenuti dal filtro HEPA e smaltiti nei rifiuti quando si svuota il cestino. Un altro vantaggio di questo tipo di apparecchio è che si possono smontare completamente gli elementi centrali, specialmente il corpo compreso il filtro e il serbatoio, lavarli semplicemente sotto il rubinetto e, dopo che si sono asciugati completamente, rimontarli per un uso ottimale. Questo rende l’apparecchio senza sacco molto più igienico e più pulito da mantenere, evitando coś di intrappolare polvere, capelli, peli di animali domestici e tutto lo sporco che l’aspirapolvere ha aspirato dai pavimenti. L’unico svantaggio di questo tipo di apparecchio è legato alla sua potenza di aspirazione, che è leggermente inferiore a quella del sacchetto. Scopri le migliori scope elettriche.

Cosa scegliere?

Anche se molte persone preferiscono ancora pulire con un aspirapolvere con sacco, la tecnologia ciclonica degli aspirapolvere senza sacco li rende più affidabili. Particolarmente adatti a chi soffre di allergie e perfetti per tutte le esigenze, gli aspirapolvere senza sacco sono anche più leggeri da trasportare e più facili da tenere puliti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su