Chi ha inventato l’Alfajor

Come è nato l'Alfajor?

Da dove viene l'Alfajor? Il nostro alfajor deriva dall'omonimo dolce andaluso, emigrato nelle nostre terre nel XV secolo. Questo è ancora in lavorazione, anche se con altre caratteristiche, poiché il dulce de leche non esiste su quelle sponde dell'Atlantico.

Quali furono i primi alfajores?

Come enorme caramella, la sua produzione risale agli anni '50 sulla costa atlantica argentina. Erano le classiche 'Havanna'. Ma quando si vede che la domanda è importante e in crescita, i grandi marchi decidono di impegnarsi nella produzione di alfajores.

Perché si chiama alfajor?

Si chiamava "al-hasú" che in arabo significa il ripieno. Come molte parole, era deformato e finì per essere chiamato alfajor. Arrivò nel continente nel XV secolo, quando i primi viaggi furono fatti dall'Europa", ha detto a LA NACION Jorge D'Agostini, autore del libro "El Alfajor, un'icona argentina".

Come si chiamano gli alfajores in Spagna?

In Spagna, l'alfajor 'mojón de perro' o 'mojoncito' è un dolce della pasticceria spagnola, è una varietà di dolce tipico natalizio, tipico della cucina andalusa e di Murcia.

Qual è l'origine dell'alfajor?

Come caramella prodotta in serie, la sua produzione risale agli anni '50 sulla costa atlantica argentina.

Cosa sono gli alfajores argentini?

L'alfajor è un dolce che consiste in due o più biscotti uniti da un ripieno dolce, solitamente immerso nel cioccolato, a velo o nello zucchero a velo.

Cos'è Alfajor in Messico?

Dizionario enciclopedico della gastronomia messicana. Antico dolce di origine mozarabica, radicato in Messico dal XVIII secolo, di cui esistono molte varianti. Gli alfajores che vengono preparati oggi non sono strettamente correlati a quelli che furono realizzati diversi secoli fa sotto l'influenza spagnola.

Qual è stato il primo Alfajor?

Il nostro alfajor deriva dall'omonimo dolce andaluso, emigrato nelle nostre terre nel XV secolo. Questo è ancora in lavorazione, anche se con altre caratteristiche, poiché il dulce de leche non esiste su quelle sponde dell'Atlantico.

Chi ha inventato la prima alfajor?

Successivamente gli spagnoli lo portarono in queste terre più di 130 anni fa. Ma un uomo, un pioniere, le ha dato un tocco particolare e distintivo. Il chimico francese Augusto Chammás aprì una piccola fabbrica di caramelle in Argentina e fece dei suoi prodotti un'alfajor rotonda.

Qual è stata la prima marca di alfajores in Argentina?

Come caramella prodotta in serie, la sua produzione risale agli anni '50 sulla costa atlantica argentina. Marchi come Havanna e Balcarce sono i primi, per poi svilupparne altri che si sommano a più di 30 diversi nei chioschi e nei supermercati.

Quanti tipi di alfajores esistono?

Esistono più di 34 tipi di alfajores. Alcuni sono realizzati con tre biscotti, ripieni di dulce de leche e ricoperti di cioccolato fondente o bianco. Con oltre 130 anni di esperienza, le diverse regioni dell'Argentina continuano a produrre questa prelibatezza in casa.

Chi ha inventato le Alfajores?

L'alfajor argentino è uno dei più conosciuti e lo dobbiamo ad Augusto Chammás, un chimico francese arrivato in Argentina a metà del 19° secolo e che aprì a Cordova una piccola azienda familiare dedita alla produzione di dolci e conserve.

Cos'è un'alfajor spagnola?

L'alfajor è un dolce tipico andaluso ma come in tutto ne esistono diverse varianti. Sembra che tutti coincidano nell'uso di miele, nocciole, mandorle e spezie, che è ciò che rende questo dolce qualcosa di molto speciale e diverso dagli altri dolci natalizi.

Cos'è un'alfajor in Argentina?

L'alfajor è un dolce che consiste in due o più biscotti uniti da un ripieno dolce, solitamente immerso nel cioccolato, a velo o nello zucchero a velo.

Come si dice alfajor in Spagna?

In Spagna, l'alfajor 'mojón de perro' o 'mojoncito' è un dolce della pasticceria spagnola, è una varietà di dolce tipico natalizio, tipico della cucina andalusa e di Murcia.

Quale altro nome ricevono gli alfajores?

Il dulce de leche, ingrediente principale di un alfajor, non è solo argentino: in altri paesi è conosciuto con nomi diversi, da "manjar blanco" in Cile e Perù, "doce de leite" in Brasile, "formaggio urrao" in Bolivia , "arequipe" in Colombia e Venezuela, "sweet cajeta" in Messico, "fanguito" a Cuba, "

Come si dice alfajor o alfajor?

Questa varietà è composta da due o più biscotti uniti da un ripieno dolce e solitamente immersi nel cioccolato, a velo o nello zucchero a velo. Il ripieno è solitamente dulce de leche o miele, anche se ci sono anche alfajores alla frutta, mousse al cioccolato e diversi ripieni.

Cos'è alfajor in arabo?

Si chiamava "al-hasú" che in arabo significa il ripieno. Come molte parole, era deformato e finì per essere chiamato alfajor.

Chi è stato il creatore di alfajores?

Ma un uomo, un pioniere, le ha dato un tocco particolare e distintivo. Il chimico francese Augusto Chammás aprì una piccola fabbrica di caramelle in Argentina e fece dei suoi prodotti un'alfajor rotonda. Una novità per l'epoca, che cambiò il concetto di alfajores nel mondo.

Perché lo chiamano alfajor?

Si chiamava "al-hasú" che in arabo significa il ripieno. Come molte parole, era deformato e finì per essere chiamato alfajor. Arrivò nel continente nel XV secolo, quando i primi viaggi furono fatti dall'Europa", ha detto a LA NACION Jorge D'Agostini, autore del libro "El Alfajor, un'icona argentina".

Video: Chi ha inventato l’Alfajor

Torna su