Come accettare che mio figlio sia gay – 4 passi

Tuo figlio ti ha confessato la sua omosessualità? Bene, continuate a leggere, perché stiamo per darvi alcune linee guida per gestire al meglio quel momento. Questa notizia potrebbe coglierti di sorpresa e la tua mentalità potrebbe non essere del tutto preparata per questa rivelazione, ma non dimenticare che è tuo figlio e devi sostenerlo indipendentemente dalla sua sessualità. Amare è rispettare e il tuo dovere è stare al fianco di tuo figlio e accettare la sua condizione. In questo articolo su questo sito web .com spieghiamo come accettare che tuo figlio sia gay.

Potrebbe interessarti anche: Come far studiare mio figlio Passi da seguire:

Se volete continuare a leggere questo post su "Come accettare che mio figlio sia gay – 4 passi" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Come accettare che mio figlio sia gay – 4 passi, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


uno:

Il momento in cui tuo figlio ti dice che è gay sarà difficile anche per lui. È qualcosa che non dovresti dimenticare, perché conoscendoti, si aspetterà che la notizia ti sorprenderà o semplicemente non si sentirà molto bene. La prima cosa a cui dovresti pensare è che è la tua vita e dovresti viverla come vuoi. Accetta questo fatto e sarai sulla buona strada. Quando hai un figlio, vuoi il meglio per lui e può darsi che in quel desiderio inconscio proietti sogni o idee che non sono sue. Ma se accetti che la vita di tuo figlio sia sua, sarà più facile venire a patti con la sua omosessualità. Non cercare mai di cambiare o criticare la sua sessualità , perché perderai tuo figlio per sempre.

Due:

Come genitore devi mantenere la calma, anche se quella confessione contrasta con il tuo modo di pensare. Che tuo figlio sia gay o lesbica non cambia l'amore che provi per lui e viceversa. Quindi accetta i sentimenti di tuo figlio e fagli sapere che può contare su di te ogni volta che ha bisogno di te. I tempi sono cambiati e la vita di una coppia omosessuale è generalmente accettata. Quindi tieni presente che è un passo importante per tuo figlio riconoscere la sua inclinazione sessuale e la cosa migliore per il futuro della tua relazione è che lo sostieni. Se ti senti circondato dalla famiglia, ti sentirai felice, senza paura o vergogna per nulla.

3:

Come genitore, devi prima di tutto controllare la tua reazione a questo fatto, soprattutto se non c'è stata una storia simile nella tua famiglia o se la tua mentalità non è molto aperta su questo argomento. Non mostrarti deluso, né cercare il conflitto, perché creerai un trauma nel tuo bambino per tutta la vita. L'accettazione è la base per farlo sentire amato e se tu che sei della sua famiglia non lo sostieni, farai un danno indescrivibile. Se non ha il tuo sostegno, cosa può aspettarsi dal resto della gente? Sii un esempio e auguragli tutta la felicità del mondo, perché è tuo figlio e se lo merita. La vita è già abbastanza difficile e dovresti essere la persona su cui posso sempre contare.

4:

La società si è evoluta parecchio, ma ci sono molti pregiudizi sulle questioni del sesso. Ci sono molte persone che non capiscono che l'amore non comprende il genere. Quindi devi essere quella persona che, di fronte a qualsiasi difficoltà, è al suo fianco. Dimostra che vuoi la sua felicità sopra ogni cosa , chiunque sia con lei. Anche se non capisci mai che tuo figlio è gay, fa parte della tua famiglia e merita la tua comprensione, non il tuo rifiuto.

Nel tempo, quando vedrai tuo figlio con qualcuno dello stesso sesso, vedrai che in realtà è lo stesso di sempre. Con chi ha rapporti non sono affari tuoi e se lo rispetti, il tuo rapporto si rafforzerà.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come accettare che mio figlio sia gay , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Essere padre e madre.