Come accettare che una relazione sia finita – 8 passaggi

Quando arriva quel momento in cui le cose tra due persone finiscono per mancanza di amore e di impegno, spesso è difficile per noi assimilarlo, anzi accettarlo. È normale, sono fasi che attraversiamo quando finisce un rapporto a cui eravamo completamente dedicati e con sentimenti chiari e reali verso l'altro. Quando arriviamo a quel punto, dobbiamo accettare che la relazione sia finita e iniziare una nuova vita, tuttavia non è sempre facile. Su questo sito web ti daremo alcuni consigli su come accettare che una relazione sia finita in modo che tu possa andare avanti e superare quel momento il prima possibile.

Potrebbe interessarti anche: Come accettare che il mio ex sia con un altro Passi da seguire:

1:

Quando una relazione finisce tra due persone, attraversiamo diverse fasi, come se fosse un duello. In effetti, è come sentire che qualcuno non è più con noi, quindi dobbiamo affrontare che attraverseremo diverse fasi durante la stagione che dura l'accettazione che la relazione è finita.

In primo luogo, attraverseremo la fase del diniego, credendo che sia un incubo e che in realtà non sia successo. A poco a poco sperimenteremo sentimenti di tristezza, euforia, isolamento…, sono tutte fasi normali in cui subiamo una perdita. Per questo dobbiamo essere molto chiari su chi siamo, cosa vogliamo e accettare le fasi che andremo a vivere, sapendo che tutto passerà, che niente dura per sempre e che saremo come prima.

Due:

Pensa a te stesso: devi lavorare sulla tua autostima, affermarti e convincerti di essere una persona forte in grado di gestire qualsiasi cambiamento. I cambiamenti, in genere, ci destabilizzano sempre e la stessa cosa che succede in ogni situazione, quando si arriva alla fine di una relazione, dobbiamo accettarla valorizzandoci come meritiamo. Accetta di meritare di vivere qualcosa di meglio, di diverso da quello che avevi e che non importa chi dei due ti ha lasciato, ma che sarai in grado di sopravvivere e andare avanti nella tua vita senza la necessità di avere qualcuno per il vostro lato.

3:

Non incolparti. Se ti hanno lasciato per un'altra persona, non pensare che sia colpa tua, le persone cambiano e maturano in modi e tempi diversi, quindi può essere normale che i gusti o le ambizioni dell'altra persona siano cambiati rispetto a quando ti sei incontrato

Se sei tu che l'hai lasciato, non incolpare te stesso per questo, non importa quanto abbiano intenzione di farti del male facendoti sentire responsabile. Torniamo sulla stessa cosa, non tutti agiamo o maturiamo allo stesso tempo, hai tutto il diritto del mondo di voler cambiare la tua vita se quella attuale non ti rendesse felice. Non è un fallimento personale perché fallisce la coppia, poiché è una cosa a due.

4:

Impara a goderti la solitudine. Quando trascorriamo molto tempo con una persona, ci abituiamo a quella presenza continua, raggiungendo la sicurezza di poterci appoggiare continuamente a qualcosa. È allora che smettiamo di passare il tempo da soli o di godercelo. Uno degli errori più comuni è quello di iniziare un'altra relazione a causa di quella paura della solitudine, quando non siamo preparati e probabilmente non abbiamo nemmeno voglia. Pertanto, goditi i momenti per te stesso e impara a conviverci.

5:

Avere abbastanza personalità per sapere dove sono i limiti che sei disposto a raggiungere. Cos'è che accetti e cosa non lo è, cosa vuoi vivere e cos'è che non vivresti mai. Stare con qualcuno a tutti i costi, senza essere chiari su ciò che vogliamo, non è la cosa migliore per la tua felicità. Cerca di essere te stesso.

Pensa che hai solo una vita e devi viverla come vuoi davvero e con felicità. È la tua stessa vita e non vuoi viverla con tristezza o insicurezza.

6:

Fare piani. Cogli l'occasione per riprendere quelle amicizie che forse hai lasciato da parte quando eri in una relazione o fai uno sforzo per incontrare nuove persone. Per fare questo, non isolarti in casa, sforzati di uscire quando sei in quel momento di tristezza, in questo modo accetterai meglio che una relazione è finita quando vedrai tutti quelli che ti aspettano là fuori, il le persone che sono al tuo fianco e ti amano o vogliono condividere del tempo con te, così come altre persone a cui piacerai. Appoggiati alla tua famiglia, fai cose diverse che non ti ricordano la vecchia relazione, improvvisa e sorprenditi imparando tutte le cose nuove che puoi fare.

Quando ci vestiamo e ci rendiamo belle, ci sentiamo più sicure e più forti, quindi è molto importante che non ci abbandoniamo.

7:

Non cercare di sostituire una persona con un'altra, poiché ognuna è diversa e insostituibile. Innanzitutto, devi superare il dolore e il dolore causati dalla fine di una relazione, sentirti al sicuro e calmo con te stesso per iniziare un'altra relazione. Per questo è bene conoscere nuove persone, ma attenzione, perché il famoso detto "un chiodo tira fuori un altro chiodo" può per il momento servirvi, ma non potrete evitare paragoni che vi porteranno a rievocare ricordi che ora sono dolorosi. Concediti del tempo in modo da poterlo dedicare a una nuova persona in seguito.

8:

Accetteremo che la relazione sia finita quando smettiamo di pensare che torneremo da quella persona non appena la incroceremo, che qualcosa è ancora vivo. Quando arriveremo a questa fase di non pensare a un ritorno alla persona che era al nostro fianco e quando ci restano solo bei ricordi e non rancori o sensi di colpa, saremo arrivati ​​alla fase di accettazione. E credeteci che sarete più felici e vi godrete molto di più delle cose che la vita vi offre, che sono tante!

Se desideri leggere altri articoli simili a Come accettare che una relazione sia finita , ti consigliamo di accedere alla nostra categoria Relazioni sentimentali.

Torna su