Come calcolare il tuo accordo – 5 passaggi

La liquidazione è il documento che un lavoratore riceve al termine del rapporto di lavoro con l'azienda presso la quale lavora e attraverso il quale vengono regolate le differenze salariali tra lavoratore e azienda. Spetta a tutti i lavoratori percepire la parte della retribuzione corrispondente alle giornate lavorate fino al mese di scadenza del contratto, la parte proporzionale degli extra e una parte delle ferie non spese. Questi tre concetti sono ciò che dobbiamo prendere in considerazione per calcolare la liquidazione . Di seguito spieghiamo in dettaglio e passo dopo passo come devi calcolare la tua liquidazione .

Avrai bisogno di:

Potrebbe interessarti anche: Come agire prima di un licenziamento Passaggi da seguire:

uno:

Ottieni la retribuzione giornaliera che deriverà sommando la retribuzione base, gli extra e i bonus per anzianità o convenzione e dividendo per 30 (giorni del mese).

Due:

Calcola ciò che otterremmo per i pagamenti extra . Se il lavoratore ne ha due, deve sommare l'importo e dividerlo per i 365 giorni dell'anno.

3:

Aggiungi i due valori, stipendio giornaliero più stipendio giornaliero per pagamenti extra.

4:

Moltiplica il numero che ci hai fornito al punto tre per il numero di giorni all'anno lavorati.

5:

I giorni per regolamento sono: licenziamento ingiusto (45 giorni/anno), licenziamento oggettivo ingiusto (33 giorni/anno), licenziamento oggettivo (20 giorni/anno). È possibile negoziare un numero specifico di giorni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come calcolare il TFR , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Occupazione.

Consigli

  • La formula per calcolare la liquidazione sarebbe: Liquidazione = stipendio giornaliero x numero di giorni di licenziamento x anni di lavoro
  • Se hai dubbi o cose particolari, è meglio contattare un responsabile.
Torna su