Come formattare il tuo programma radiofonico

Per alcune persone nell’industria radiofonica, il formato è una parola sporca che evoca immagini di direttori di programma o consulenti radiofonici seduti in uffici sterili che analizzano la struttura dell’ora di programma tipica della loro stazione.

Un’era di radio troppo formattata

Molti esperti lamentano che la radio negli ultimi anni è diventata troppo strutturata . Il nuovo formato JACK, , che viene adottato in tutto il paese, potrebbe essere visto come una reazione a questa situazione. È una specie di anti-formato , almeno questo è quello che i programmatori stanno cercando di trasmettere agli ascoltatori. Le stazioni JACK sostengono di aver aumentato la dimensione delle loro librerie musicali e di aver abbandonato le solite regole su quale canzone viene suonata accanto a quale altra canzone, in quale punto di un’ora tipica avviene, e anche quanto spesso.

La gente ama l’ordine

Si pụ immaginare che il proprio programma radiofonico sia una corsa selvaggia di proporzioni scandalose. Ricordate, tuttavia, che le persone sono ancora creature che cercano l’ordine , anche nel disordine.

Impostare il tema e l’orario

Supponiamo che abbiate creato una stazione Internet di musica popolare turca e che vogliate presentare un programma cinque giorni a settimana con i più grandi nomi della musica popolare turca . Come minimo, vuole che i suoi ascoltatori sappiano quando il suo programma viene trasmesso. Se decidete che sarà tutte le sere alle 22, In realtà, la prima decisione sul formato è stata quella di decidere sulla musica popolare turca (buon lavoro!) e la seconda decisione è stata quella di collocare il vostro programma a 10 p.m. Almeno ora gli ascoltatori sapranno quando sintonizzarsi sul vostro programma.

Iniziare con un’introduzione, finire con un Outro

Non è una cattiva idea iniziare con una sorta di apertura o introduzione che spieghi cosa le persone stanno per sentire e chi stanno ascoltando. Le intro sono un ottimo posto per ringraziare anche gli sponsor del programma. Allo stesso modo, terminare il programma con un di chiusura o un outro . Per gli ascoltatori che si sintonizzano durante la metà o perdono l’inizio, l’outro permette loro di sapere cosa stavano ascoltando, a chi e forse come inviarvi una mail o l’indirizzo del vostro sito web.

Opzioni di contenuto

Queste sono le formazioni di base. Da ĺ, riempite l’albero con le opzioni di contenuto:

  • Avete intenzione di mettere in pausa durante il vostro programma per riprodurre una pubblicità registrata da uno sponsor o una pubblicità per il vostro prodotto o servizio?
  • Se ś, quante «interruzioni pubblicitarie» integrerete e quanto saranno lunghe? Potresti avere un podcast di 30 minuti e fermarti per una pubblicità o un annuncio di servizio pubblico due volte: 10 minuti nel tuo programma e 10 minuti dopo.

Sapendo approssimativamente quando farete queste pause potrete pianificare meglio ogni segmento del vostro programma intorno ad esse. Già il formato del nostro ipotetico programma si presenta coś: :00 OPEN – :10 Stop Set – :20 Stop Set – :30 CLOSE Il formato di un talk show è facile e la struttura ti aiuta a dare ritmo al programma.

La logica di formattazione è nata in radio, ma si applica altrettanto bene al podcasting.

Formattazione più avanzata

Cosa succede se avete deciso di fare un programma Oldies con musica degli anni 80? Non avete bisogno di pianificare nulla ma potreste voler impostare un formato che distribuisca la musica in modo che:

  1. Permettete alle vostre canzoni di ruotare attraverso il decennio ugualmente per anno; o
  2. Presentate la musica per tempo, creando «colline e valli» in modo che l’ascoltatore non senta troppe canzoni lente in fila (o veloci, se è per questo).

E quando non parli tra una canzone e l’altra, inserirai elementi di produzione che dicano agli ascoltatori quale stazione stanno ascoltando? Se ś, dove li collocherete in modo che non interferiscano troppo con la musica e non siano ripetuti troppo spesso, ma siano sufficientemente efficaci?

Il formato è ancora la chiave

Tutto questo è il formato e, per quanto tu possa essere stufo della radio commerciale, non ignorare il formato solo perché è stato abusato. È utile pensare attentamente al tuo programma radiofonico e prendere decisioni costruttive sul modo migliore di presentarlo .

La linea di fondo

Come ogni cosa, i formati hanno il loro posto e, anche se sono spesso vilipesi, non sono intrinsecamente cattivi. I formati danno struttura e sono la base scheletrica del suono di una stazione radio o anche di un programma radiofonico.

Related Stories

Llegir més:

Cos’è un podcast?

Un podcast è una presentazione audio che pụ essere ascoltata su piattaforme di...

Streaming su PS5: come impostarlo e cosa guardare

Cosa dovete sapere Sul pannello di controllo della PS5, ...

Requisiti di sistema del gioco RAGE per PC

Bethesda Softworks e id Software hanno rilasciato i requisiti di sistema minimi...

Come cambiare la password di Facebook

Se sospetti che qualcuno abbia ottenuto un accesso non autorizzato al tuo account ...

Come evitare lo spam su Android

Sui dispositivi Android, le applicazioni gratuite vengono pagate per i loro annunci...

Come risolvere quando il GPS sul tuo iPhone non...

Il GPS è una delle caratteristiche più popolari che la gente...