Come deframmentare un computer portatile

Man mano che il disco rigido del tuo laptop si riempie gradualmente e viene utilizzato nel tempo, l’archiviazione di nuovi file al suo interno causerà la frammentazione del disco. Ciò rallenta notevolmente la velocità di recupero dei dati dal disco rigido. Nei casi più gravi, può causare cali di prestazioni, blocchi e persino guasti del disco rigido.

Quindi, dovresti deframmentare il disco rigido del tuo laptop per riorganizzare quei dati frammentati in modo organizzato e contiguo. In un laptop Windows, puoi utilizzare l’applicazione Microsoft Drive Optimizer integrata per deframmentare automaticamente o manualmente il tuo dispositivo.

Processo di frammentazione del disco

La frammentazione del disco è un processo in cui un file o parti di un file vengono archiviati in posizioni casuali sul disco rigido. Quindi, vediamo come un disco rigido può frammentarsi gradualmente nel tempo.

Se volete continuare a leggere questo post su "[page_title]" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a [page_title], continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Il disco rigido memorizza i dati su un disco rotante chiamato piatto del disco e una sottile lama magnetica chiamata testina di lettura/scrittura viene utilizzata per leggere e scrivere i dati sul disco.

Ora, quando memorizzi nuovi dati sul tuo disco rigido, la testina di lettura/scrittura memorizzerà quei dati nel blocco di archiviazione libero immediato che può trovare mentre il piatto del disco gira. Dopo aver raggiunto un punto in cui i dati sono già archiviati, salterà e inizierà a memorizzare parti degli stessi dati in un nuovo blocco di archiviazione gratuito che riesce a trovare.

Questo processo si ripete più e più volte mentre il disco rigido esegue le operazioni di lettura e scrittura, aumentando la frammentazione del disco.

Deframmentare un computer portatile

È abbastanza facile deframmentare il tuo laptop, poiché il sistema operativo Windows fornisce un’applicazione integrata chiamata Microsoft Drive Optimizer per deframmentare i dischi rigidi nel tuo laptop. Ecco come puoi farlo:

  1. Premi Windows + R per aprire l’utilità Esegui.
  2. Digita dfrgui e premi Invio per aprire Microsoft Drive Optimizer .
  3. Seleziona l’unità che desideri deframmentare. (La deframmentazione di un SSD non è consigliata o necessaria.)
  4. Fai clic su Analizza per assicurarti che il tuo disco rigido debba essere deframmentato o meno.
  5. Se dice che devi deframmentare il tuo disco rigido, fai clic su OK e seleziona Ottimizza .
  6. La deframmentazione dell’unità può richiedere da un paio di minuti a diverse ore, a seconda della capacità di archiviazione dell’unità e della percentuale di frammentazione dei dati.

In alternativa, puoi anche eseguire la deframmentazione manuale dal prompt dei comandi. Per fare ciò, devi semplicemente aprire il prompt dei comandi con accesso amministratore e inserire il comando: defrag -w .

Ad esempio, defrag c: -w

Inoltre, puoi pianificare la deframmentazione automatica del tuo disco rigido da Microsoft Drive Optimizer. È possibile impostare la deframmentazione pianificata da eseguire giornalmente, settimanalmente o mensilmente.

  1. Apri Microsoft Drive Optimizer.
  2. In Ottimizzazione pianificata selezionare Modifica impostazioni.
  3. Assicurati che l’opzione Esegui in base a una pianificazione sia selezionata.
  4. Oltre a Frequenza , selezionare l’orario di pianificazione dal menu a discesa .
  5. Assicurarsi di selezionare l’opzione Aumenta la priorità dell’attività se vengono perse tre esecuzioni pianificate consecutive.
  6. Accanto a Drive , seleziona Scegli .
  7. Scegli le unità che desideri deframmentare automaticamente.
  8. Fare clic su OK e di nuovo su OK per chiudere le finestre di dialogo.
  9. Uscire da Microsoft Drive Optimizer.

Devo anche deframmentare il mio SSD?

La deframmentazione di un SSD non è consigliata, poiché fa più male che bene al tuo SSD. Sebbene gli SSD soffrano anche della frammentazione dei file a causa del modo in cui Windows archivia i dati su un supporto di archiviazione, non ha i vincoli di un disco rigido.

Quando un file è frammentato in un disco rigido, la testina di lettura/scrittura deve spostarsi fisicamente sul piatto del disco per accedere a tutte le parti di un file. Ciò limita la velocità di recupero dei dati da un disco rigido alla velocità fisica della testina di lettura/scrittura, che rallenta enormemente il processo.

D’altra parte, gli SSD non soffrono di questo problema, poiché memorizzano i dati su una memoria flash senza parti mobili. La velocità di recupero dei dati da un SSD è la stessa, indipendentemente dal fatto che sia frammentato o meno.

Inoltre, poiché le celle di memoria negli SSD possono eseguire solo un numero limitato di operazioni di scrittura, la deframmentazione di un SSD può effettivamente ridurne la durata .