Cos’è il riconoscimento facciale?

Il riconoscimento facciale sta rapidamente diventando lo strumento più sicuro e affidabile per l’autenticazione degli utenti. I computer usano un software per identificare una persona mappando le sue caratteristiche facciali, e poi confrontano queste informazioni con un database di volti.

I sistemi di riconoscimento dei volti utilizzano una varietà di misure e tecnologie per la scansione dei volti, comprese le immagini termiche, la mappatura 3D dei volti, la catalogazione delle caratteristiche uniche (chiamate anche punti di riferimento), l’analisi delle proporzioni geometriche delle caratteristiche facciali, la mappatura della distanza tra le caratteristiche facciali chiave e l’analisi della struttura superficiale della pelle. La tecnologia di riconoscimento facciale rientra nella categoria della biometria, o la misurazione dei dati biologici. Altri esempi di tecnologie biometriche includono la scansione delle impronte digitali e i sistemi di scansione dell’occhio/iris.

Usi della tecnologia di riconoscimento facciale

Il software di riconoscimento facciale ha una varietà di applicazioni, ma è più comunemente usato per scopi di sicurezza e di applicazione della legge. Gli aeroporti usano software di riconoscimento facciale per cercare individui sospettati di crimini e per confrontare le foto dei passaporti con i volti di persona per confermare le identità.

Le forze dell’ordine usano software di riconoscimento facciale per identificare e arrestare i criminali. Diversi stati usano questa tecnologia per impedire alle persone di ottenere carte d’identità o patenti di guida false. Alcuni governi stranieri lo usano persino per combattere le frodi elettorali.

Limiti del riconoscimento facciale

Anche se il software di riconoscimento facciale usa una varietà di misure e tipi di scansioni per rilevare e identificare i volti, ci sono dei limiti:

  • Immagini a bassa risoluzione e scarsa illuminazione possono ridurre la precisione dei risultati della scansione del viso.
  • Diverse angolazioni ed espressioni facciali, anche un semplice sorriso, possono essere una sfida per i sistemi di riconoscimento facciale.
  • Il riconoscimento facciale perde precisione quando la persona indossa oggetti come occhiali, cappelli, sciarpe o acconciature che coprono parte del viso. Anche il trucco e i peli del viso possono creare problemi per i programmi di rilevamento dei volti.
  • Le scansioni facciali non sono necessariamente collegate a un profilo, il che significa che una scansione del volto di una persona pụ non essere utile se non ci sono foto di quella persona in un database accessibile. Senza un riscontro, l’identità della persona dietro la scansione del volto pụ rimanere un mistero.
  • I problemi di privacy o di sicurezza possono porre dei limiti all’uso dei sistemi di riconoscimento facciale. Per esempio, la scansione o la raccolta di dati di riconoscimento facciale senza la conoscenza e il consenso di un individuo viola il Biometric Information Privacy Act del 2008.
  • Le tecnologie di riconoscimento facciale possono essere sfruttate per scopi nefasti. Per esempio, i dati di riconoscimento facciale che corrispondono positivamente alle foto online o agli account dei social media potrebbero permettere ai ladri di identità di raccogliere abbastanza informazioni per rubare l’identità di una persona.

Uso del riconoscimento facciale in dispositivi e applicazioni intelligenti

Il riconoscimento facciale sta diventando sempre più parte della nostra vita quotidiana attraverso dispositivi e applicazioni. Per esempio, il sistema di riconoscimento facciale DeepFace di Facebook pụ identificare i volti umani nelle fotografie digitali con un tasso di precisione fino al 97%.

Apple ha anche una funzione di riconoscimento facciale chiamata Face ID. Face ID dovrebbe sostituire la funzione di scansione delle impronte digitali di Apple, Touch ID. Memorizza una rappresentazione matematica della tua scansione facciale in una posizione sicura sul dispositivo stesso. Le informazioni non vengono copiate o memorizzate sui server di Apple.

Face ID utilizza la percezione della profondità e i sensori a infrarossi per garantire che la fotocamera stia scansionando il tuo viso reale e non una foto o un modello 3D. Il sistema richiede anche che i tuoi occhi siano aperti, il che impedisce a qualcun altro di sbloccare il tuo telefono mentre sei addormentato o incosciente.

Apple ha avvertito che i fratelli identici (gemelli, tripli, ecc.) possono sbloccare i telefoni degli altri. Anche senza un fratello identico, Apple stima che c’è circa una possibilità su un milione che il volto di un perfetto sconosciuto abbia la stessa rappresentazione matematica della sua scansione facciale.

I bambini sotto i 13 anni non sono buoni candidati per utilizzare questa tecnologia, secondo Apple, perché i loro volti stanno ancora crescendo e cambiando forma.

Gli utenti di Android e laptop possono scaricare diverse applicazioni che aggiungono capacità di riconoscimento facciale ai loro dispositivi, ma nessuna di esse è affidabile come Face ID. Le opzioni includono True Key di McAfee e Face Lock Screen. Con il miglioramento della tecnologia, tuttavia, aspettatevi di vedere più dispositivi con funzioni di riconoscimento facciale integrate.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba