Gli AirPods di Apple funzionano solo con l’iPhone?

Quando Apple ha rilasciato la serie iPhone 7 e rimosso il jack per le cuffie dai dispositivi, ha compensato introducendo le AirPods, le sue cuffie wireless di fascia alta. Molti critici hanno criticato questa mossa, dicendo che è il tipico Apple: che sostituisce una tecnologia universale che non controlla con una proprietaria dei suoi prodotti. Ma questi critici non hanno del tutto ragione. Gli AirPods di Apple possono offrire funzioni speciali quando sono collegati all’iPhone 7 e superiori, ma non sono limitati all’iPhone.

Apple AirPods funziona con qualsiasi dispositivo che supporta gli auricolari Bluetooth .

Gli AirPods usano solo il Bluetooth

Apple non fa uno sforzo per enfatizzare questo aspetto degli AirPods, ma è importante da capire: AirPods si collega ad altri dispositivi tramite Bluetooth. Nessuna tecnologia proprietaria di Apple impedisce ad altri dispositivi o piattaforme di connettersi agli AirPods. Poiché utilizzano una connessione Bluetooth standard, qualsiasi dispositivo che supporta Bluetooth AirPods funziona. I telefoni Android, i telefoni Windows, i Mac, i PC, la Apple TV, le console di gioco – se possono usare gli auricolari Bluetooth, possono usare gli AirPods.

Ma che dire del W1?

Parte di cị che porta la gente a pensare che gli AirPods siano solo Apple è la discussione del chip speciale W1 nella serie iPhone 7 e nei successivi modelli di iPhone. Il W1 è un chip wireless creato da Apple e disponibile solo nei loro telefoni. Combinate questa discussione con la rimozione del jack per le cuffie ed è facile capire come la gente lo fraintenda. Il chip W1 non è il modo in cui gli AirPods comunicano con l’iPhone. Piuttosto, è cị che li fa funzionare meglio dei normali dispositivi Bluetooth, sia in termini di accoppiamento che di durata della batteria. Collegare un dispositivo Bluetooth all’iPhone normalmente comporta mettere le cuffie wireless in modalità di accoppiamento, cercarle sul telefono, provare a collegarle (che non sempre funziona), e talvolta inserire un codice di accesso. Con gli AirPods, tutto quello che devi fare è aprire la loro custodia nel raggio d’azione di un iPhone compatibile e si collegano automaticamente ad esso (dopo il primo accoppiamento con un pulsante, cioè). Questo è cị che fa il chip W1: rimuove tutti gli elementi lenti, inefficienti, inaffidabili e fastidiosi della connettività Bluetooth e, in vero stile Apple, li sostituisce con qualcosa che funziona e basta. Il chip W1 è anche coinvolto nella gestione della durata della batteria degli AirPods, aiutandoli a raggiungere cinque ore di utilizzo con una singola carica, secondo Apple.

Hai problemi a collegare i tuoi AirPods ai tuoi dispositivi? Abbiamo le soluzioni in Come risolvere quando gli AirPods non si connettono.

Quindi gli AirPods funzionano per tutti?

In generale, gli AirPods funzionano con tutti i dispositivi abilitati al Bluetooth. Ma non funzionano allo stesso modo per tutti i dispositivi. Ci sono indubbi vantaggi nell’usarli con l’iPhone e altri prodotti Apple. Avrai accesso ad alcune funzioni speciali che non sono disponibili altrove, tra cui:

  • Tap Siri: Puoi toccare due volte gli AirPods per attivare Siri. Non è possibile farlo su altri dispositivi (perché Siri non esiste su di essi, ovviamente).
  • Accoppiamento super-semplice: Puoi collegare gli AirPods a qualsiasi dispositivo abilitato al Bluetooth, ma l’accoppiamento super-veloce e super-semplice funziona solo con iPhone 7 e superiori, il chip W1 e Apple TV. Per altri dispositivi, è un tipico processo di accoppiamento, a volte buggato.

  • Accoppiamento con iCloud: Una delle cose più belle degli AirPods è che una volta accoppiati con uno dei tuoi dispositivi Apple, si configurano automaticamente per accoppiarsi con tutti i dispositivi Apple che utilizzano lo stesso ID Apple tramite iCloud. Questo non è possibile su Android, per esempio, perché Android non supporta iCloud.
  • Caratteristiche intelligenti: Gli AirPods sono pieni di funzioni intelligenti. Sanno quando sono nelle orecchie e smettono di riprodurre quando vengono rimossi. Passano automaticamente la riproduzione audio all’iPhone quando vengono rimossi dalle orecchie. Riproducono anche l’audio su un singolo AirPod se ce n’è solo uno in un orecchio. Queste caratteristiche sono disponibili solo con i dispositivi Apple.

Come usare gli AirPods su dispositivi non Apple

Hai un telefono Android, una console di gioco o un altro dispositivo non Apple con cui vuoi usare gli AirPods? Abbiamo istruzioni passo dopo passo:

  • Come collegare AirPods a telefoni e dispositivi Android
  • Come associare e collegare AirPods a un PC Windows 10
  • Come collegare AirPods a PS5
  • Come collegare AirPods a PS4
  • Puoi collegare AirPods a Xbox X o S Series?
  • Si possono collegare gli AirPods a Xbox One?
  • Si possono collegare gli AirPods a un Nintendo Switch?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba