Cos’è il formato audio FLAC?

Il codec audio libero senza perdita è uno standard di compressione originariamente sviluppato dalla fondazione no-profit Xiph.org, , che supporta acusticamente file audio digitali identici al materiale di origine. I file codificati con FLAC, hanno tipicamente l’estensione . I file codificati con FLAC, che tipicamente hanno l’estensione . flac, sono caratterizzati da open source, piccole dimensioni di file e tempo di decodifica veloce. I file FLAC sono popolari nell’audio lossless. Nell’audio digitale, un codec lossless è uno che non perde nessuna informazione importante dal segnale musicale analogico originale durante il processo di compressione del file. Molti codec popolari usano lossy algoritmi di compressione – per esempio, gli standard MP3 e Windows Media Audio – che perdono una certa fedeltà audio durante il rendering .

Ripping di CD musicali

Infatti, molti utenti che desiderano fare una copia di backup dei loro CD audio originali (CD ripping) scelgono di usare FLAC per preservare il suono invece di usare un formato lossy, assicurando che se la fonte originale è danneggiata o persa, una copia perfetta pụ essere riprodotta usando i file FLAC precedentemente codificati. Di tutti i formati audio senza perdita disponibili, FLAC è forse il più popolare oggi. Infatti, alcuni servizi di musica ad alta definizione ora offrono tracce in questo formato per il download. Rippare un CD audio in FLAC produce tipicamente file con un rapporto di compressione tra il 30% e il 50%. A causa della natura lossless del formato, alcune persone preferiscono anche memorizzare la loro libreria di musica digitale come file FLAC su supporti di memorizzazione esterni e convertirli in formati lossy (MP3, AAC, WMA, ecc.) quando necessario, ad esempio per la sincronizzazione con un lettore MP3 o altro dispositivo portatile.

Attributi FLAC

Lo standard FLAC è supportato da tutti i principali sistemi operativi, inclusi Windows 10, macOS High Sierra e superiori, la maggior parte delle distribuzioni Linux, Android 3.1 e superiori, e iOS 11 e superiori. I file FLAC supportano tagging dei metadati, album art e la ricerca rapida dei contenuti. Poiché è un formato non proprietario con licenze royalty-free della sua tecnologia di base, FLAC è particolarmente popolare tra gli sviluppatori open source . In particolare, lo streaming e la decodifica veloce di FLAC in rispetto ad altri formati lo rende adatto alla riproduzione online. Da un punto di vista tecnico, il codificatore FLAC supporta:

  • Frequenze di campionamento tra 1 Hz e 65.545 Hz in passi di 1 Hz, o tra 10 Hz e 655.350 Hz in passi di 10 Hz, usando da uno a otto canali
  • Risoluzione in bit PCM da 4 a 24 bit per campione (anche se solo campioni a punto fisso,

Limitazioni di FLAC

Lo svantaggio principale dei file FLAC è che la maggior parte dell’hardware non lo supporta nativamente. Anche se i sistemi operativi per computer e gli smartphone hanno iniziato a supportare FLAC, Apple non lo ha fatto fino al 2017 e Microsoft fino al 2016, anche se il codec è stato rilasciato per la prima volta nel 2001. h ardware consumer lettori generalmente non supportano FLAC, ma invece si affidano a formati lossy ma comuni come MP3 o WMA. Uno dei motivi per cui FLAC pụ aver avuto un’adozione industriale più lenta, nonostante la sua superiorità come algoritmo di compressione, è che non supporta alcun tipo di capacità di gestione dei diritti digitali. I file FLAC, per progettazione, non sono gravati da schemi di licenza software, che ha limitato la sua utilità per i fornitori di streaming commerciale e l’industria musicale commerciale nel suo complesso.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba