Cos’è la carica induttiva?

La ricarica induttiva, nota anche come ricarica wireless , è un metodo per caricare la batteria dei dispositivi elettrici portatili senza doverli collegare direttamente a una presa di corrente. Il pad di ricarica deve essere collegato alla rete elettrica, ma il telefono ci sta sopra senza problemi. Ci sono diversi smartphone che supportano la ricarica induttiva fuori dalla scatola, come il Nokia Lumia 920 e l’LG Nexus 4. Altri telefoni, come il Samsung Galaxy S3 e l’iPhone 4s, richiedono adattatori per caricare in questo modo. Tuttavia, le voci suggeriscono che il iPhone 8 potrebbe caricare dall’altra parte della stanza dal suo alimentatore, quindi gli adattatori potrebbero non essere necessari in futuro.

Come funziona la carica induttiva

La scienza dietro la carica induttiva è nota da molto tempo ed è stata scoperta per la prima volta dall’inventore e ingegnere elettrico Nikola Tesla. Probabilmente ci sono già esempi di questo tipo di ricarica senza fili in molte famiglie, dato che la ricarica induttiva è stata utilizzata negli spazzolini da denti ricaricabili fin dai primi anni ’90. Gli smartphone che possono essere caricati senza fili usano esattamente lo stesso metodo. Sia il telefono che il pad di ricarica contengono bobine di induzione. Nella loro forma più elementare, le bobine di induzione sono semplicemente un nucleo di ferro avvolto in un filo di rame. Quando il telefono o un altro dispositivo portatile è posto sul pad di ricarica wireless, la vicinanza delle bobine permette di creare un campo elettromagnetico. Questo campo elettromagnetico permette all’elettricità di passare da una bobina (nel pad di ricarica) all’altra (nel telefono). La bobina d’induzione del telefono usa poi l’elettricità trasferita per caricare la batteria del dispositivo.

Vantaggi della ricarica induttiva

      • Carica più dispositivi portatili da una sola presa di corrente. Se hai più di un dispositivo portatile, potresti avere un cavo di ricarica diverso per ognuno di essi. Se tutti i tuoi dispositivi portatili potessero essere caricati in modalità wireless, potresti sostituire quei cavi con un pad di ricarica universale. Ci sono già pad di ricarica wireless che possono contenere più di un dispositivo alla volta.
      • Rendi il tuo telefono veramente impermeabile . Dato che una bobina d’induzione non ha bisogno di essere in contatto diretto con l’altra per permettere alla carica di passare tra loro, potrebbe essere sigillata all’interno del corpo di un dispositivo e permettergli di essere completamente impermeabile. Questo potrebbe essere particolarmente utile nei telefoni cellulari specificamente progettati per l’uso durante le attività all’aperto e lo sport, come il Motorola Brute i680.
      • Creare zone di ricarica sicure quasi ovunque . La tecnologia potrebbe essere facilmente utilizzata per fornire punti di ricarica sicuri nei luoghi pubblici. Man mano che la ricarica induttiva diventa standardizzata, ristoranti e caffè potrebbero incorporare aree di ricarica sui tavoli e le compagnie aeree potrebbero avere pad di ricarica sui braccioli.

Svantaggi della ricarica induttiva

        • Meno efficiente della ricarica via cavo. Gli attuali sistemi di ricarica induttiva non sono efficienti come la ricarica via cavo. Questo significa che, in generale, un telefono caricato su un pad di ricarica wireless impiegherà più tempo per raggiungere la carica completa rispetto a un telefono collegato direttamente a una presa a muro. La differenza non è enorme, ma potrebbe essere evidente se si carica il telefono quotidianamente.

Se volete continuare a leggere questo post su "Cos’è la carica induttiva?" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Cos’è la carica induttiva?, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


        • Mancanza di uno standard universale . Non esiste inoltre un sistema di ricarica induttiva completamente standardizzato, il che significa che un dispositivo in grado di ricaricare senza fili potrebbe non essere compatibile con il pad di ricarica di un altro dispositivo che si possiede. Tuttavia, diversi grandi produttori di elettronica hanno iniziato a lavorare con uno standard chiamato Qi (pronunciato “chee”), tra cui LG Electronics, Motorola, Nokia, HTC, Sony e Samsung, quindi è probabile che questo diventi meno di un problema nel tempo.
        • Meno flessibilità nella ricarica. I dispositivi elettronici che si caricano senza fili devono essere lasciati in un posto o il processo di ricarica sarà interrotto (le bobine di induzione devono essere vicine perché il sistema funzioni). Un telefono caricato con il cavo di ricarica tradizionale pụ ancora essere preso e usato, anche se si trova a un metro di distanza dalla presa.

La ricarica induttiva è il futuro?

L’adozione della micro USB come un modo quasi universale di caricare smartphone e altri dispositivi elettronici portatili significa che il problema di dover possedere più cavi di ricarica non è più grande come una volta. Questo non vuol dire che la ricarica induttiva non diventerà un’opzione comune da considerare quando si sceglie un nuovo telefono. Molti dei principali produttori di smartphone producono o prevedono di produrre telefoni compatibili con Qi, anche se come opzione di ricarica secondaria accanto a un cavo di ricarica. Con il miglioramento della tecnologia, anche la mancanza di efficienza e i tempi di ricarica più lenti diventeranno meno un problema. La ricarica wireless per il tuo smartphone è qui per rimanere, ma non aspettarti che sostituisca completamente la ricarica cablata molto presto. Se vuoi provare la ricarica wireless, ci sono diversi tappetini di ricarica compatibili con il Qi. Energizer, il produttore di batterie e torce, offre una gamma di tappetini di ricarica, insieme ad adattatori per diversi smartphone popolari. Un tappetino di ricarica induttiva multidispositivo Energizer costa circa 65 dollari, mentre gli adattatori per iPhone , BlackBerry e telefoni Android partono da meno di 25 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.