Cos’è il QLED?

Cosa significa QLED? La tecnologia QLED è applicata agli schermi a cristalli liquidi di alta qualità e permette di riprodurre immagini con colori molto vicini a quelli reali. Hai deciso di acquistare un televisore di ultima generazione, ma non sei un esperto? Non disperate, in questo breve articolo vi spiegheremo in modo semplice cosa significa QLED, una caratteristica da non sottovalutare, guardiamola insieme. Buona lettura!

QLED, cosa significa questo acronimo?

QLED sta letteralmente per Quantum Light Emitting Diode LED dot LED. La tecnologia QLED è applicata ai display a cristalli liquidi di alta qualità e permette di riprodurre immagini con colori molto vicini a quelli reali. I televisori dotati di display QLED utilizzano nanoparticelle chiamate punti quantici per gestire la luminosità e il colore di ogni pixel. L’esclusiva tecnologia QLED si vede non solo nelle immagini sullo schermo, ma anche nel design stesso. Questi punti quantici sono minuscoli cristalli fosforescenti che diffondono la luce che ricevono, ma la loro unicità sta nel fatto che possono anche brillare di luce colorata. Inoltre, la luminosità di ciascuno di essi pụ essere regolata con precisione per gestire la luce che emettono e mantenerla stabile nel tempo. Scopri i migliori televisori intelligenti.

Come funziona un televisore QLED?

Un televisore QLED funziona più o meno allo stesso modo di un classico schermo LED. Questo significa che c’è una retroilluminazione (dietro il pannello LCD) formata da una rete di luci LED che, grazie ai filtri di colore all’interno del pannello LCD, generano le immagini vivide e a colori reali che si vedono sullo schermo. Gli schermi QLED, come già detto, sono dotati di un sistema di retroilluminazione e questo è potenziato da un gran numero di punti quantici in grado di ricreare toni più brillanti, pur utilizzando lo spettro di colori utilizzato nella maggior parte dei televisori, ma senza perdere la saturazione. Inoltre, come l’ultima generazione di TV, molti modelli QLED sono anche dotati di funzioni intelligenti e della tecnologia High Dynamic Range (HDR). Questo permette agli utenti di migliorare la rappresentazione dell’immagine finale attraverso la gestione del colore e del contrasto, ottenendo uno spettro di luce più realistico. Leggi anche:I migliori televisori QLED

Quali sono i vantaggi di acquistare un televisore con uno schermo QLED?

Prima di tutto, un televisore QLED ha una durata molto più lunga rispetto, per esempio, a un modello OLED. La maggiore durata è dovuta alla tecnologia QLED che, grazie al sistema di retroilluminazione indipendente, non mette sotto stress continuo i numerosi LED al suo interno, quindi il pannello pụ durare per molti più anni. Questo vantaggio rende i QLED TV adatti anche per i locali commerciali, dove vengono utilizzati come monitor pubblicitari o display informativi, in quanto possono essere tenuti in uso per molte ore durante il giorno. Inoltre, i televisori QLED sono caratterizzati da un’elevata diversità di colore, che copre quasi l’intero spettro dei colori reali. Le ultime TV QLED hanno una definizione 8K UHD, mentre normalmente sono disponibili in definizione 4K. Sempre in tema di luminosità, possiamo riflettere sul fatto che questi modelli hanno ottimi valori di contrasto che li rendono paragonabili agli OLED. L’unico inconveniente, se si pụ chiamare coś, dei televisori QLED è nell’angolo di visione, poiché bastano pochi gradi di inclinazione per avere, anche se impercettibili, cambiamenti nella visione. Infine, nessun problema di burn-in è stato rilevato con i QLED, come è comune con gli OLED, dove le immagini visualizzate per un certo periodo di tempo rimangono impresse sullo schermo, come se si fosse formato un alone. Infine, un altro vantaggio dei QLED TV è il loro prezzo. Ci sono molti modelli di QLED TV economici sul mercato.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba