Cos’è un accordo normativo – 7 passaggi

Affinché una coppia possa convivere, sia attraverso la separazione che il divorzio, il rapporto "contrattuale" che aveva acquisito viene annullato, cosicché i membri del matrimonio o della coppia di fatto devono predisporre un documento attraverso il quale il risultato giuridico di tale atto è regolamentato. In questo sito .com vi diciamo, quindi, in cosa consiste un accordo normativo.

Potrebbe interessarti anche: Quanto costa divorziare di comune accordo Passaggi da seguire:

Se volete continuare a leggere questo post su "Cos’è un accordo normativo – 7 passaggi" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Cos’è un accordo normativo – 7 passaggi, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


uno:

Sposarsi o formalizzare il rapporto di coppia di fatto non è altro che, in realtà, l'adozione di un accordo tra due parti per governare, in modo comune, due economie, due famiglie, due imprese che diventano una. Finché il matrimonio dura, questa attività viene svolta congiuntamente, ma come ogni affare, la coppia può anche sciogliersi attraverso una separazione, che è una rottura temporanea, o un divorzio in cui la rottura è definitiva.

Due:

Nel momento in cui due persone si separano o divorziano, è necessario stabilire un accordo normativo che stabilisca le linee guida e ufficializzi il modo in cui verranno indirizzate e gestite questioni prima comuni: patrimonio, immobili, economia, pagamenti dei mutui. e debiti e, come potrebbe essere altrimenti, i rapporti genitore-figlio.

3:

Non appena il rapporto si scioglierà, l'accordo normativo sarà il documento che serve a dirimere qualsiasi punto di disaccordo tra la coppia e quanto in esso stipulato continuerà ad essere in vigore nel lungo periodo, per cui un chiaro e minuzioso formulazione e, se possibile, che soddisfi entrambe le parti. Questo eviterà molti problemi nel corso degli anni.

4:

L'accordo normativo può contenere tutte le clausole che i firmatari riterranno convenienti . Tuttavia, ci sono alcune questioni essenziali a cui dovrebbe essere prestata particolare attenzione. È il caso della regolamentazione del rapporto tra genitori e figli, in caso di minorenni. Alimenti, potestà genitoriale, tutela e affidamento, regime di visita, luogo di residenza dei figli, tutto deve riflettersi perfettamente nel documento.

5:

Anche a chi corrisponde l'uso della casa familiare , che sarà l'ultima in cui risiedeva la coppia o il matrimonio prima della separazione o del divorzio. Il fatto che l'uso della casa familiare sia attribuito ad uno dei componenti della coppia non significa affatto che esso diventi di loro proprietà. Può darsi che l'abitazione sia proprietà privata di uno dei coniugi, ma sia assegnata all'altro per la cura e l'affidamento dei figli minorenni.

6:

Una pensione compensativa , diversa dal mantenimento dei figli, deve riflettersi anche nell'accordo normativo. La pensione compensativa è concessa ad uno dei coniugi nel caso in cui si apprezzi un noto squilibrio economico a seguito della separazione.

7:

Inoltre, l'accordo normativo, a prescindere da tutte le sue clausole, arriverà a sciogliere il regime di comunione dei beni del matrimonio che separa, nel caso in cui non ci fosse stata separazione dei beni o altro diverso accordo prima del matrimonio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cos'è un accordo normativo , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Legal.