Cose da considerare prima di convertire in MP3

Il formato MP3 è il formato audio lossy più popolare oggi ed è stato in giro dall’inizio del decennio del 1990. Il suo successo è principalmente attribuito alla sua compatibilità universale . Nonostante la sua ubiquità, ci sono diversi fattori che determinano la qualità di un file MP3, coś come la sua codifica. Fai attenzione a queste impostazioni quando converti un file nel formato MP3.

Qualità della sorgente audio

Per selezionare i valori di codifica ottimali , tiene conto della natura della sorgente audio. Per esempio, quando si codifica una registrazione vocale di bassa qualità da un nastro analogico usando le impostazioni di codifica più alte possibili, il file convertito occupa molto spazio di memoria. Se un file MP3 che ha un bit rate di 96 kbps s viene convertito in uno con un bit rate di 192 kbps, non c’è alcun miglioramento della qualità. Questo perché l’originale è solo 32 kbps e qualsiasi cosa più alta di questa aumenta la dimensione del file ma non migliora la risoluzione del suono; quei dati sono già persi. Ecco alcune impostazioni tipiche di bitrate che puoi sperimentare:

  • 32 kbps: Registrazioni vocali e nastri analogici.
  • Da 128 a 192 kbps: Tracce strappate da un CD.
  • 192 a 320 kbps: Registrazioni di sorgenti audio complesse, come la musica classica, contenenti un ampio spettro di frequenze.

Lossy to Lossy

Il formato MP3 è un formato lossy, quindi la conversione in un altro formato lossy (incluso un altro MP3) non è raccomandata. Anche se si prova a convertire a un bit rate più alto, il file audio perde ancora qualità. Generalmente è meglio lasciare l’originale coś com’è, a meno che non vogliate ridurre lo spazio di archiviazione e non vi dispiaccia una riduzione della risoluzione audio.

I formati audio lossy sono compressi utilizzando un algoritmo che scarta alcuni dati audio da una registrazione digitale e riduce la dimensione del file . Questa perdita è di solito impercettibile alla maggior parte degli ascoltatori.

CBR e VBR

bit rate costante (CBR) e bit rate variabile (VBR) sono due opzioni che possono essere selezionate quando codifica un file MP3. CBR è l’impostazione predefinita che è universalmente compatibile con su tutti i decodificatori MP3 e dispositivi hardware, ma non produce il file MP3 più ottimizzato. In alternativa, VBR produce un file MP3 ottimizzato sia per la dimensione che per la qualità del file. VBR è ancora la soluzione migliore, ma non è sempre compatibile con l’hardware più vecchio e alcuni decoder MP3.

Articolo precedenteCos’è Oculus Touch?
Articolo successivoLavazza Voicy, recensioni e prezzo.

Related Stories

Llegir més:

Come attivare la modalità in incognito in Chrome per...

Google Chrome salva dati come la cronologia delle ricerche e i cookie dal...

Domande frequenti sulla web radio: come funziona la tecnologia?

Web radio, più comunemente conosciuta come Internet radio, è una...

Come attivare e disattivare i sottotitoli di Disney Plus

Il servizio di streaming Disney+ è disponibile nella maggior parte delle regioni...

Cos’è il servizio di streaming Kanopy?

Kanopy è un servizio di video streaming disponibile in molte biblioteche che offre...

Come trasmettere in streaming i giochi per Nintendo Switch...

Cosa devi sapere Usa i cavi HDMI per collegare un...

Imetec Succovivo Pro 2000, recensione e prezzo.

Leggi la recensione completa di Imetec Succovivo Pro 2000, scopri tutte le caratteristiche, le...