Google Plus Comments Plugin Recensione

Google Plus Comments Plugin: ne hai davvero bisogno?

Sta spopolando in molti blog più o meno famosi, il plugin per i commenti di google plus. Anche noi l’abbiamo testato, sovrastati dalla curiosità, ma onestamente, tralasciando tutti i significativi segnali Seo che contribuisce a dare, non consiglierei a nessun blogger che fa dei commenti e della condivisione un punto cruciale della sua attività. 

Il plugin in pillole

Semplice da installare, responsive e personalizzabile nella larghezza. Si integra benissimo con la maggior parte dei temi wordpress.

Prevista anche la moderazione dei commenti: un pulsantino in alto a destra consente di decidere di segnalare un commento, rimuoverlo, oppure rimuovere un link.

Insomma funziona bene ma…

I commenti dove sono?

Visualizzare i commenti,? Vedere le interazioni? Molto difficile.

skande google plus commenti

Ho preso un blogger a caso: il blog di Skande, a cui le interazioni di certo non mancano. Fate anche voi fatica ad intercettare gli interventi e le risposte dell’autore? Io molta.

Viene data ai “repost” e alle condivisioni la stessa importanza dei commenti: il risultato? Qualcosa di veramente poco chiaro.

Con un modulo commenti pensato in questo modo possiamo sicuramente apprezzare la mole di condivisioni e di interazioni che produce il blog di Skande, ma non il contributo dei commenti dei suoi follower e, soprattutto, le risponde dell’autore. Insomma l’anima e ‘core del blogging viene improvvisamente meno.

Troppo romantica questa idea del blogging?

One man show? Vuoi fare un test? Allora te lo consiglio

Se per te i commenti non sono una cosa primaria te lo consiglio, per diversi motivi:

  • chi di noi ormai non ha un account Google+ grazie a Gmail?
  • il rumore sociale e, ancor più, il rumore di Google+ è uno dei motivi fondanti per cui, la piattaforma social del colosso di Mountain View, si regge ancora in piedi.

Tra l’altro non c’è niente di male ad essere un blogger totalmente seo-oriented: in fondo esistiamo per fare articoli che si posizionino bene nei motori di ricerca.

Ma è innegabile che alcuni temi, meritevoli di un confronto, non hanno ricerche allettanti… Anzi. Quindi la domanda è un’altra…. perché blogghi?

Ecco i due moduli per commenti per chi blogga anche per condividere

Se blogghi per cercare un confronto, puntando sui commenti beh… Il nativo di wordpress a mio avviso funziona piuttosto bene. Oppure consiglio Disqus, che non credo abbia bisogno di presentazione: si integra perfettamente con wordpress e con i più importanti social: facebook, twitter e appunto… Google Plus!

Tu che modulo dei commenti hai? E come ti trovi?

Mauro
Blogger da quando avevo 15 anni, oggi Web Marketer appassionato. Sono curioso come una scimmia, e soffro di due forti dipendenze: la musica e la pizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.