La storia dei videogiochi classici

Dopo la rinascita del gioco su console, l’industria è cresciuta ancora di più di prima, ma è iniziata una corsa alle innovazioni e alle ultime tecnologie per battere la concorrenza. Presto i produttori di videogiochi adottarono il più potente dispositivo di memorizzazione del software del computer, il CD-ROM. Non solo era molto più economico da produrre rispetto alle cartucce, ma i CD-ROM contenevano più informazioni e tiravano la programmazione dal disco quando necessario. Questo ha permesso una grafica di qualità superiore, un gameplay più elaborato e un contenuto più ricco.

1992 – Preludio all’era del CD-ROM

  • Uscite storiche di giochi arcade – Mortal Kombat
  • SEGA lancia la sua prima console domestica basata su CD-ROM con il Sega CD, un add-on per il Genesis. Purtroppo, il prezzo elevato, oltre a dover possedere o comprare un Genesis, impedisce al sistema di diventare popolare. D’altra parte, SEGA concede in licenza il Genesis e il Sega CD a JVC, che li vende come un’unità integrale molto costosa chiamata Wondermega.
  • Id Software rilascia Wolfenstein 3D, il gioco responsabile di aver portato la popolarità del First Person Shooter al mercato di massa.

1993 – La quinta generazione

  • Panasonic lancia la prima console CD-ROM indipendente, il 3DO. Nominato prodotto dell’anno dalla rivista Time, il sistema è la console di più alta qualità sul mercato, generando molti franchise popolari come Alone in the Dark e Need for Speed. Tuttavia, il prezzo elevato e la sovrasaturazione del mercato fanno fallire il sistema.
  • Atari fa un ultimo tentativo di riconquistare il mercato con il Jaguar. Anche se è un sistema CD-ROM, la Jaguar ha anche uno slot per giocare con i giochi su cartuccia. A causa di bug nel processore, nella memoria e nel complesso controller, il sistema fallisce, e Atari lascia il mercato delle console e passa alla pubblicazione di giochi.
  • Doom viene rilasciato e supera rapidamente Wolfenstein 3D come il gioco FPS più popolare.

1994 – Sony entra nel mondo dei giochi

Computer History Museum

  • Uscite storiche di giochi arcade: Tekken
  • Il SEGA Saturn e la Sony PlayStation escono in Giappone a pochi mesi l’uno dall’altra. Entrambi i sistemi sono basati su CD e offrono una grafica a 32 bit, ma il Saturn è rivolto ai giocatori hardcore, mentre la PlayStation è rivolta ai giocatori occasionali.
  • Sega e Time Warner Cable lanciano The Sega Channel, il primo servizio di download di videogiochi che funziona con un adattatore che si collega al Sega Genesis. I giocatori possono connettersi al canale e giocare a numerosi giochi, con altri che vengono aggiunti ogni mese. Purtroppo, la politica delle compagnie via cavo e la fine della durata dei Genesis hanno messo fine al canale.
  • Cyan rilascia Myst e diventa rapidamente il gioco per computer più venduto del tempo, ridefinendo il mercato.

1994 – Nasce la classificazione per età dei giochi

In risposta alla crescente preoccupazione per i contenuti violenti e sessuali nei videogiochi, viene creato l’Entertainment Software Rating Board (ESRB). Il primo sistema di classificazione per età per i videogiochi diventa uno standard 10 anni dopo. A differenza del comitato di classificazione dei film della MPAA, l’ESRB basa la sua valutazione non solo sul contenuto ma anche sull’esperienza interattiva.

1995 – Console e giochi per computer

  • Il SEGA Saturn e la Sony PlayStation vengono messi in vendita negli Stati Uniti a pochi mesi di distanza l’uno dall’altro. Il Saturn è davanti alla PlayStation nel mercato, ma la fretta di SEGA di lanciare soffre molte conseguenze con pochi titoli di lancio e un hardware costoso. Questo permette a Sony di preparare un maggior numero di giochi per il lancio della PlayStation. Inoltre, Sony abbassa il prezzo della PlayStation a 299 dollari, vendendo l’hardware in perdita e recuperando i costi con più vendite di giochi.
  • Microsoft lancia Windows 95, un successo immediato che rende Windows il principale sistema operativo per personal computer.

1995 – Il Virtual Boy

Nel tentativo di guadagnare dalla mania della realtà virtuale, Nintendo lancia il Virtual Boy. Sviluppato dal creatore del Game Boy, Gunpei Yokoi, il Virtual Boy vuole essere il primo sistema di gioco ad offrire una vera grafica 3D. Dal suo lancio, il Virtual Boy è stato afflitto da problemi. Commercializzato come un’esperienza di realtà virtuale portatile, è ben lungi dall’esserlo e causa mal di testa a molti giocatori. Gunpei Yokoi crede che Nintendo abbia affrettato il prodotto prima che fosse pronto e l’abbia commercializzato in modo sbagliato. Con il fallimento del Virtual Boy, Gunpei e Nintendo si separarono, mettendo fine a una relazione di 30 anni.

1996 – Giochi per console e computer

  • Nintendo rimane fedele ai giochi su cartuccia con la sua console a 64 bit, il Nintendo 64 (N64). L’N64 offre il doppio delle possibilità delle altre console senza il tempo di caricamento richiesto dai giochi su CD-ROM. L’unico inconveniente è che i costi di produzione superano di gran lunga quelli delle altre console. Durante gli anni successivi, N64 e PlayStation dominano il mercato.
  • Tomb Raider esce per PlayStation, Saturn e PC, dando vita a Lara Croft, il personaggio femminile più popolare al mondo.
  • Id Software lancia il primo della sua popolare serie di sparatutto in prima persona, Quake, con una ricca grafica 3D e capacità multiplayer online.
  • Meridian 59, il primo MMOG con grafica completamente tridimensionale, va online.

1996 – Giochi portatili e novità

  • Tiger Electronics tenta di competere con il Game Boy con il lancio di Game.com, un sistema di gioco portatile che è anche una rubrica, una calcolatrice e pụ collegarsi a Internet per accedere alla posta elettronica. Con tutte queste capacità, Tiger non presta abbastanza attenzione ai giochi, che sono mediocri nel migliore dei casi.
  • Rumble è introdotto nei joystick e nei controller permettendo al giocatore di sentire le vibrazioni come risultato diretto del gioco.
  • Tamagotchi, il primo animale domestico virtuale, diventa un successo immediato sia in Giappone che negli Stati Uniti.

1998 – La sesta generazione di console sfrutta la potenza dei computer

Sega lancia il Dreamcast in Giappone, che è ancora considerato il miglior sistema dell’epoca e l’innovatore del gioco online per console. Il sistema basato su CD usa una grafica a 128 bit, una potenza di elaborazione pari solo a quella dei computer desktop avanzati ed è progettato per il gioco online.

1998 – La seconda generazione di console portatili

  • Nintendo aggiunge colore alle sue console portatili con il Game Boy Color (GBC). Le innovazioni del GBC sono l’inizio di molte tendenze di gioco future, come la connettività wireless, la retrocompatibilità e i giochi con pacchetti audio integrati e sensori di movimento che possono rilevare come si muove la console.
  • Dopo il fallimento della sua console domestica, SNK lancia una versione portatile chiamata Neo-Geo Pocket. Sebbene sia più abbordabile della console, è uscito originariamente con uno schermo in bianco e nero e soffre di una mancanza di supporto da parte degli sviluppatori di giochi. Anche se risolvono rapidamente la mancanza di uno schermo a colori con l’uscita del Neo-Geo Pocket Color, il sistema si blocca dopo solo due anni.

1999 – Il Dreamcast fallisce ed esce EverQuest

  • Sega lancia il Dreamcast negli USA. Anche se inizia bene, le vendite calano immediatamente quando Sony lancia la PlayStation 2 nel 2001. Questo fa ś che Sega smetta di produrre il Dreamcast e si ritiri completamente dal mercato delle console. Come Atari, continuano a pubblicare videogiochi per altri sistemi.
  • Sony lancia il MMOG di maggior successo dell’epoca, EverQuest, dando finalmente credibilità al genere sul mercato.

2001 – La terza generazione di console portatili

Nintendo lancia il Game Boy Advance (GBA), l’ultima console a produrre tutti giochi 2D in stile classico. Il GBA è anche la console con il maggior numero di adattamenti di videogiochi classici, come il Nintendo Game & Watch e i popolari titoli NES, SNES e N64.

2005 – Iniziano le console di nuova generazione

22

Xbox lancia Xbox Live Arcade, un servizio di download a pagamento per i sistemi Xbox e Xbox 360. Questo concetto porta nuova vita a popolari giochi classici arcade e per console come Street Fighter II, Mortal Kombat, Prince of Persia Classic e molti altri.

2006 – Le console di nuova generazione continuano

  • Il canale Wii Virtual Console Wii Shop offre un sistema di download a pagamento per la console Wii, dando accesso ad un nuovo pubblico a molti giochi dimenticati con versioni complete dei sistemi NES, SNES, N64, Sega Genesis e TurboGrafx-16. Giocare a questi giochi richiede un controller GameCube o il Wii Classic Wireless Controller.
  • PlayStation Network lancia il suo sistema di download a pagamento Next-Gen per PlayStation 3, offrendo non solo i classici di PlayStation 1 come Crash Bandicoot e Tekken 2, ma anche classici Arcade come Joust e Gauntlet II.
  • Ralph Bear riceve il premio National Medal of Technology per aver inventato il videogioco della console domestica.

Si è verificato un errore. Si prega di riprovare.

Grazie per la registrazione.

Related Stories

Llegir més:

Amazon Music Unlimited vs. Amazon Prime Music

Uno dei vantaggi dell'iscrizione ad Amazon Prime è Prime Music, un servizio di streaming...

Come ottenere i frammenti di stelle in Animal Crossing

Uno dei piaceri più semplici di Animal Crossing : New...

Come scannerizzare documenti con il tuo telefono Android o...

Le funzioni aggiornate di iOS e Google Drive ti permettono di scannerizzare documenti...

Come usare il mirroring dello schermo (Miracast) in Windows...

Cosa devi sapere Vai al Centro Azioni ...

Come usare WhatsApp su Android

Essendo una delle applicazioni di messaggistica istantanea più popolari, vale la pena avere WhatsApp...

Il Nintendo Switch è gratis?

Nonostante la sua lunga storia di region locking , Nintendo ha cambiato il...