qualità quantità

Qualità VS Quantità: meglio essere l’industriale o l’artigiano del blogging?

[mks_pullquote align=”left” width=”300″ size=”24″ bg_color=”#000000″ txt_color=”#ffffff”]Devo pubblicare molto? O devo concentrarmi di più sulla qualità dei miei post?[/mks_pullquote]

È una domanda ricorrente e di grande importanza per ogni blogger. In buona sostanza si tratta di capire su cosa indirizzare le nostre energie: se sui numeri, come la grande industria, o sulla qualità, come l’artigiano.

In questo post cercherò di dare delle risposte concrete e provenienti dall’esperienza di tanti webwriter di successo.

Ma un’anticipazione è d’obbligo: l’artigiano la spunterà! Ma solo con l’approccio e l’organizzazione di un industriale…

Consistenza: quanto pubblichi non è un fattore da sottovalutare

Joe Pulizzi (fondatore di Content Marketing Institute) scrive:

“Spesso i risultati non arrivano non per la qualità dei contenuti, ma perché non pubblichi abbastanza o… non pubblichi affatto”

Insomma le due paroline magiche che sento di dirti sono essenzialmente queste: non mollare.

Capiterà, per un motivo o un’altro, che avrai poco tempo per scrivere articoli e non sarai consistente come vorresti.

Solitamente in questi casi il senso di frustrazione impera sovrano, ma non lasciarti sopraffare: pubblica di meno, concediti delle piccole pause, ma non mollare.

Fare il blogger è un lavoraccio: richiede tempo, dedizione e sacrifici. Ma ricorda, tenacia e costanza, anche qui, pagano sempre.

Quanto spesso bisogna pubblicare? Altra annosa questione alla quale rispondono diverse scuole di pensiero. Questo articolo di Publishingsocial.com sembrerebbe non lasciare scampo a fantasiose congetture:

  • 1 volta al mese: troppo poco. Il tuo blog sembrerà una triste landa desolata
  • 1 volta a settimana: è già una buona consistenza. Ottimo ritmo per partire, ma attenzione… è la tabella di marcia della maggior parte dei blogger. Quindi studia un modo per essere più consistente, se puoi.
  • una volta al giorno/4-5 volte alla settimana: è la quantità giusta per crescere rapidamente, punto. Ma non dovrai fare altro nella vita che scrivere per il tuo blog

E dove lo prendo il tempo per pubblicare una volta al giorno?

La domanda delle domande. Parlandoci chiaramente, anche questo blog non ha mai pubblicato quotidianamente e mai lo farà, perché… non dovrei fare altro nella vita!

In ogni caso, dormi sonni tranquilli perché la quantità non è l’unico fattore che determinerà il successo del tuo blog, altrimenti non esisterebbero artigiani.

Anzi, nel tempo, la corsa spasmodica al pubblicare contenuti sarà sempre meno un fattore determinate, e vi spiego il perché.

La qualità dei post: pensa come un artigiano, organizzati come un industriale

Un blog di successo pubblica con regolarità, ma soprattutto, pubblica contenuti di qualità, cioè articoli originali, unici e utili.

Come anche Beth Hayden afferma (autrice di testate online importanti come ProBlogger, ABCNews, Copyblogger):

“Una volta, durante le mie lezioni di web writing, dicevo che si doveva pubblicare almeno 2-3 volte la settimana, o comunque, più si pubblica e meglio è. Oggi invece dico: focalizzatevi sulla qualità e non sulla quantità. Pubblicare un post straordinario una volta al mese dà più risultati del postare spazzatura tutti i giorni”

I contenuti di qualità, ancora una volta, sembrerebbero essere il punto cardine su cui la content strategy di ogni blog dovrebbe ruotare. Ma cos’è un contenuto di qualità?

Un contenuto di qualità risponde alle domande del tuo lettore, gli insegna qualcosa o lo intrattiene. 

Come l’artigiano cuce con maestria intorno al suo consumatore il prodotto, con lo stesso principio il blogger dovrà scrivere per la sua nicchia.

Ma lo devi fare in maniera organizzata, avendo chiaro l’obbiettivo di ciò che stai facendo, come farebbe un grande industriale, quindi facendoti sempre queste 3 domande prima di immergerti nella scrittura:

  • questo articolo sta insegnando qualcosa al mio lettore?
  • sto dicendo qualcosa di originale?
  • ciò che dico può davvero interessare il mio lettore?

Insomma, non pubblicare mai un post perché “devi postare qualcosa oggi”: meglio farlo più avanti e con un gran contenuto.

Sii più artigiano che industriale: fallo per il tuo lettore e per Google

I contenuti di qualità ti daranno autorevolezza e ti permetteranno di costruire uno “zoccolo duro” di lettori fidelizzati. E già questo è un ottimo motivo per iniziare a farlo subito.

Ma c’è un (grande) motivo in più per puntare sulla qualità anziché solo la quantità. Si chiama Google, è il re dei motori di ricerca, ed è in grado di riconoscere i contenuti di qualità, privilegiandoli nell’indicizzazione.

google è importante
Perché Google non lo puoi ignorare? Questo grafico parla da solo. Fonte Immagine: (http://www.thesempost.com/google-drops-75-desktop-searches-yahoo-overtakes-bing-second-largest-search-engine/)

Perché è importante Google? Perché non essere indicizzati equivale ad essere invisibili (se vuoi approfondire, ecco le linee guida di Google in cui ti insegna come creare contenuti di valore) e al perdersi l’opportunità di intercettare nuovi potenziali lettori. Buttare via questa opportunità non credi sia un vero peccato?

Conclusione

Mai nero o bianco: ancora una volta l’equilibrio e l’uso del buon senso può portarti a raggiungere risultati straordinari col tuo blog.

Pensa come un artigiano, quando scrivi, ma organizzati come un’industria nella definizione degli obbiettivi e del lavoro.

E tu cosa ne pensi? Quante volte pubblichi alla settimana o al mese? Sei soddisfatto dei tuoi risultati? e infine… ti senti più un industriale o un artigiano del blogging?

Mauro
Blogger da quando avevo 15 anni, oggi Web Marketer appassionato. Sono curioso come una scimmia, e soffro di due forti dipendenze: la musica e la pizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.