Quante ossa del piede abbiamo – i tuoi dubbi sono stati risolti qui!

I piedi hanno una funzione molto importante nel corpo umano, sono quelli incaricati di sostenere tutto il peso e di subire l'impatto di ogni passo quando si cammina quotidianamente. Sono costituiti da diverse ossa e articolazioni in modo che la mobilità dei piedi sia possibile, quindi è fondamentale prendersi cura di loro per camminare senza dolore o altre complicazioni.

Gli esseri umani hanno la capacità di camminare in modo bipede, contrariamente a quanto accade con gli altri esseri viventi, questa è una delle pietre miliari più apprezzate nell'evoluzione umana. Senza le ossa, i piedi di ogni persona non potrebbero avere questa capacità e non sosterrebbero il peso del corpo. Per scoprire quante ossa abbiamo nel piede , in quali parti sono divise e quale ha un rischio maggiore di frattura, su OneHOWTO ti consigliamo di continuare a leggere questo articolo.

Potrebbe interessarti anche: Quante ossa abbiamo?

quante ossa ci sono nel piede

Tutte le ossa del corpo umano sono importanti, ma quelle dei piedi consentono la camminata bipede e rappresentano un altro passo nell'evoluzione umana. Per determinare quante ossa ha il piede umano, devi tenere conto di tutte le parti che lo compongono: è composto da 26 ossa, 33 articolazioni e più di 100 muscoli, tendini e legamenti.

E quante ossa ha il corpo umano? Bene, ha 206 ossa in totale e quelle trovate nel piede ne fanno parte. L'anatomia del piede è divisa in tre parti: falangi (avampiede), metatarso (mesopiede) e tarso (retropiede).

falangi

Questa è l'area del piede con il maggior numero di ossa, e questo perché è l'area in cui si trovano le ossa più piccole delle dita, per un totale di 14.

Inoltre, le ossa falangee sono le più articolabili di ogni piede, poiché ad eccezione dell'alluce, che ha due ossa, ci sono 3 ossa molto piccole in ogni dito del piede che facilitano il movimento quando si cammina e si corre. Le falangi sono composte da tre sezioni: prossimale, media e distale.

Metatarso

Il metatarso è la parte del piede dove si trovano le ossa più lunghe. È costituito da diverse ossa la cui unica funzione è quella di unire le falangi (avampiede) con il tarso (retropiede). Queste articolazioni sono conosciute come metatarsali. C'è un metatarso per ogni dito del piede. Il primo è anche il più grande e unisce l'alluce al primo osso cuneiforme (primo osso corto del piede). Le restanti ossa metatarsali seguono una distribuzione identica, unendo così ogni dito del piede con il rispettivo osso.

Tarso

Il tarso è la parte del piede che si collega con la caviglia e la parte inferiore della gamba. In questa zona ci sono 7 ossa che uniscono la tibia e il perone con la superficie del piede. Queste ossa sono le seguenti: 3 cuneiformi, il cosiddetto calcagno e noto come calcagno, astragalo, cuboide e scafoide. Nel tarso, il calcagno ha il compito di distribuire tutto l'impatto che le ossa ricevono quando si cammina. Il calcagno è attaccato all'osso dell'astragalo, che costituisce l'articolazione sottoastragalica, responsabile della stabilità del piede. Inoltre permette l'appoggio nei passi e il suo obiettivo è che i piedi possano muoversi avanti e indietro, cioè pronazione e supinazione. Dal canto loro, le tre ossa cuneiformi (interno, medio ed esterno) sono anche dette cunei, queste si trovano nel tarso e comunicano con il metatarso.

Vuoi sapere quali sono le cause del dolore alla pianta del piede? Continua a leggere!

Quale osso si rompe più spesso nel piede?

Tra le 26 ossa trovate in ciascun piede, alcune hanno maggiori probabilità di fratturarsi. In questo senso, la frattura più comune si verifica nell'osso calcaneare a causa di cadute dall'alto o incidenti stradali. Si possono classificare in extra-articolari, cioè dovute a lacerazione o avulsione dell'inserzione ossea situata nel tendine di Achille, e intra-articolari (a causa di un urto).

L'importanza dell'osso calcaneare nel piede richiede un intervento chirurgico ogni volta che si frattura. Altre fratture frequenti nelle ossa del piede sono le seguenti :

  • Frattura-lussazione di Lisfranc: interessa l'unione tra il mesopiede e l'avampiede. È complicato da trattare, poiché di solito richiede un intervento chirurgico per il recupero.
  • Frattura dell'astragalo: la dorsiflessione forzata della caviglia è spesso la causa principale di questa frattura. A seconda del tipo di rottura, potrebbe essere necessario un trattamento conservativo o un intervento chirurgico.
  • Fratture falangee: di solito sono causate dalla caduta di oggetti pesanti sul piede. Possono essere curati con un calco o anche senza nei casi lievi.
  • Frattura metatarsale: la caduta di oggetti sul piede e gli incidenti domestici sono le cause più comuni di questa frattura. Il grado dello strappo determinerà se il trattamento conservativo è sufficiente o se è necessario un intervento chirurgico per la guarigione.
  • Frattura da stress: il sovraccarico costante di alcune ossa del piede produce questo tipo di frattura, soprattutto negli atleti dilettanti senza adattamento alla pratica sportiva o con piedi deformati. Le fratture da stress si verificano principalmente nel metatarso.

E se anche tu vuoi sapere quali sono le ossa delle orecchie, non perderti questo articolo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quante ossa del piede abbiamo , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Allenamento.

Torna su