Scultura coloniale venezuelano Wikipedia

Cos'è la scultura coloniale venezuelana?

La scultura dell'arte coloniale venezuelana mostra al pubblico molti dei famosi pezzi, per lo più religiosi, che oggi continuano a rimanere nei principali templi del paese o sono conservati in istituzioni pubbliche e private.

Cos'è la scultura nell'era coloniale?

Rispetto ad altre manifestazioni artistiche, la scultura raggiunse uno sviluppo molto modesto durante la colonia. Dedicato sostanzialmente alle esigenze della chiesa, era nelle mani di artigiani, per lo più intagliatori e pittori, con una produzione molto inferiore alla pittura.

Quali sono le sculture del Venezuela?

  • Monumento Mantello di Maria Divina Pastora. 136.
  • Federazione Arch. Monumenti e statue.
  • Piazza e Chiesa di Santo Domingo. Centri Civici – Monumenti e statue.
  • Monumento al Sol Levante.
  • Monumento del Capo Guaicaipuro.
  • La sfera di Caracas.
  • Monumento alla Vergine della Pace.
  • Piazza Bolivar.

Altri articoli…

Come è stata realizzata la scultura in Venezuela durante l'arte coloniale?

ceramica e scultura

La scultura ha origine in Venezuela, con l'influenza dell'era coloniale e l'influenza della religione cattolica. La tendenza della scultura, rappresentata da immagini religiose cambiate da sculture che rappresentano i Próceres de la Independencia.

Cos'è l'arte coloniale in Venezuela?

L'ARTE COLONIALE VENEZUELA Sono tutte le espressioni artistiche, promosse sotto l'influenza della Spagna. L'arte coloniale venezuelana è stata determinata all'inizio dall'influenza europea. In questo periodo la nostra società ha cercato di adottare le caratteristiche e le forme del Barocco (portato dalla Spagna).

Cos'è la moderna scultura venezuelana?

La modernità della scultura in Venezuela è un fatto più recente della modernità della pittura. La spiegazione sta nel fatto che, fino a qualche tempo fa, la scultura era un genere quasi esclusivamente al servizio della commissione ufficiale per il culto funerario ei monumenti eroici.

Cos'è la scultura coloniale in Venezuela?

La scultura dell'arte coloniale venezuelana mostra al pubblico molti dei famosi pezzi, per lo più religiosi, che oggi continuano a rimanere nei principali templi del paese o sono conservati in istituzioni pubbliche e private.

Qual era lo scopo della scultura nell'arte coloniale?

Le statue raffigurano comunemente funzionari coloniali europei come ufficiali, medici, soldati o tecnici o africani della classe media europeizzati (évolués).

Quali sono le caratteristiche principali dell'arte coloniale?

La produzione artistica coloniale è caratterizzata dall'integrazione delle culture, delle visioni del mondo, delle credenze religiose e delle tecniche particolari dei conquistatori europei con quelle degli aborigeni americani.

Com'era l'arte in epoca coloniale?

L'arte era usata come mezzo visivo di indottrinamento delle popolazioni indigene e per questo erano necessarie centinaia di dipinti e sculture. Le chiese furono costruite in tutto il nuovo territorio e furono decorate con opere che riflettevano il mondo spirituale e artistico europeo.

Quali sono le sculture venezuelane del XIX secolo?

Tra gli scultori di spicco di questo secolo ci sono: Jesús Soto, che ha sviluppato diverse opere cinetiche, come "La Esfera de Caracas". Francisco Narváez, che ha creato "Las Toninas", che adornano Plaza O'Leary a Caracas.

Quali sono le sculture dell'arte coloniale venezuelana?

Tra le caratteristiche più notevoli dell'arte coloniale venezuelana nella scultura abbiamo: L'immaginazione era la pratica più frequente all'interno delle sculture coloniali del Venezuela. Attraverso di essa furono immortalati bellissimi pezzi di santi e altre figure che adornavano (e continuano ad adornare) i templi e gli oratori.

Chi sono i principali scultori del Venezuela?

Pagine nella categoria « Scultori venezuelani »

  • Guglielmo Abdala.
  • Harry Abend.
  • Ben Abunassif.
  • Giulio Aguilera.
  • Enrico armi.
  • Fernando asiatico.
  • Anna Avalos.

Com'era la scultura in epoca coloniale?

Scultura del XVI e XVII secolo

La scultura post-conquista è divisa in due aree: decorativa e statuaria. Entrambi erano fatti di pietra o legno. L'arte plateresca era essenzialmente scultorea e nella Colonia produceva importanti pale d'altare.

Com'era l'architettura, la pittura e la scultura coloniale del Venezuela?

L'architettura coloniale venezuelana è costruita dal XVI secolo, quando il Venezuela iniziò ad essere una colonia dipendente dell'Impero spagnolo, fino al 1810, quando iniziò il processo di indipendenza del Venezuela. L'architettura di questo tempo si caratterizza per la sua discreta modestia.

Come si è sviluppata l'arte coloniale in Venezuela?

L'ARTE COLONIALE VENEZUELA Sono tutte le espressioni artistiche, promosse sotto l'influenza della Spagna. L'arte coloniale venezuelana è stata determinata all'inizio dall'influenza europea. In questo periodo la nostra società ha cercato di adottare le caratteristiche e le forme del Barocco (portato dalla Spagna).

Quali sono le caratteristiche principali dell'arte coloniale?

La produzione artistica coloniale è caratterizzata dall'integrazione delle culture, delle visioni del mondo, delle credenze religiose e delle tecniche particolari dei conquistatori europei con quelle degli aborigeni americani.

Quali sono le caratteristiche principali dell'arte coloniale venezuelana?

La marcata influenza europea è una delle principali caratteristiche dell'arte coloniale venezuelana, uno stile emerso come manifestazione sociale, economica e politica di una società che cercava di adattarsi agli elementi del vecchio continente, caratteristica preponderante soprattutto nei paesi più abbienti classi sociali.

Qual era la funzione principale dell'arte coloniale?

L'arte coloniale è l'arte di una situazione coloniale. Nelle diverse colonizzazioni, l'introduzione delle forme artistiche del colonizzatore avviene nello spazio precedentemente occupato (in genere esclusivamente, se non vi erano influenze prima della colonizzazione) dall'arte indigena.

Video: Scultura coloniale venezuelano Wikipedia

Torna su