Sega Genesis Sonic the Hedgehog Storia

Quando il Sega Genesis usć nel 1989, ebbe un inizio difficile. Sebbene il Genesis fosse la prima console a 16 bit, il suo diretto concorrente, il Nintendo Entertainment System a 8 bit, stava prendendo il sopravvento nella guerra delle console grazie al Super Mario Bros. 3 di Nintendo. Una volta che la notizia che Nintendo avrebbe rilasciato la propria console a 16 bit, fu il momento per Sega di prendere misure drastiche, che portarono alla nascita di uno dei più popolari personaggi dei videogiochi di tutti i tempi.

Le basi del gioco

      • Titolo: Sonic the Hedgehog
      • Piattaforma: Sega Genesis
      • Editore: SEGA
      • Sviluppatore: Sonic Team
      • Data di uscita: Giugno 1991

Una triste Sega pre-Sonic

Nel 1990, le cose non andavano bene per la seconda incursione del gigante arcade Sega nel mercato dei videogiochi domestici. Anche se il lancio del Genesis aveva iniziato la guerra delle console, non stava facendo abbastanza progressi per dominare l’industria. Poi, Nintendo annuncị i piani per la propria console a 16 bit, il Super Nintendo, con una data di uscita in Nord America 23 agosto 1991 . Anche se Sega aveva un vantaggio in questa quarta generazione di videogiochi, doveva fare alcuni cambiamenti drastici se voleva competere con la potenza di Nintendo.

Sega cambia il suo piano di gioco

Il primo passo di Sega fu quello di sostituire il direttore generale della sua divisione nordamericana con l’ex capo di Mattel, Tom Kalinske. Fino ad allora, Sega si era concentrata sulla commercializzazione di giochi a tema celebrità, poiché Nintendo aveva gran parte dei principali port arcade legati da accordi di esclusiva. Kalinske ha cercato di cambiare questa direzione concentrandosi sulla consapevolezza del marchio e per questo non solo aveva bisogno di un videogioco di successo , ma di un personaggio iconico che fosse coś popolare da essere costantemente associato al nome Sega. Sega si rivolse al suo team di sviluppo interno Sega AM8, f ormed da cinque persone, per creare un videogioco blockbuster che avrebbe dato Mario una corsa per i suoi soldi. Un compito facile… giusto?

Un riccio. . davvero?

AM8 ha iniziato a proporre ogni tipo di idea, dagli animali divertenti ai vecchietti sciocchi. Infine, uno schizzo di un riccio del membro del team Naoto Åshima, che aveva già disegnato Phantasy Star e Phantasy Star 2 , si è distinto dalla folla. Anche se un riccio non era l’animale più veloce della terra, il riccio di AM8 sarebbe stato il personaggio dei videogiochi più veloce della storia, con un gameplay progettato per tenere in movimento. Per adattare meglio il nome al personaggio e al concetto di velocità, il nome fu cambiato in “Sonic”, un aggettivo che descrive il raggiungimento della velocità del suono. Sonic the Hedgehog è nato. Sapendo che avrebbero avuto un successo tra le mani, Sonic si fece un nome negli uffici Sega molto prima che il gioco fosse rilasciato, e il team di sviluppo AM8 divenne noto affettuosamente come Sonic Team, un soprannome che usano ancora. Oltre al Naoto Åshima, il Sonic Team era composto dal programmatore Yuji Naka, dal game director Hirokazu Yasuhara e dai designer Jinya Itoh e Rieko Kodama.

Cosa rende Sonic coś speciale?

Mentre l’industria aveva visto molti platform a scorrimento laterale, la maggior parte si modellava sulla struttura di base di Super Mario Bros. , con salti a ritmo, scalate, salti nel baratro e colpi di testa dei nemici, ma Sonic amplị il concetto, portando il genere in una direzione completamente nuova. I livelli di

Sonic erano progettati con la velocità in mente, non coś facili che i giocatori potevano correre attraverso di loro all’infinito dall’inizio alla fine, ma invece avevano un equilibrio di movimenti veloci e lenti per mantenere l’intensità e la sfida. Man mano che Sonic prendeva velocità, molte delle piattaforme si incurvavano per permettergli di correre sui muri, sfrecciare attraverso i loop e, in alcuni casi, respingere una molla e volare verso l’alto o nella direzione da cui era venuto. Mentre molti dei livelli muovevano il giocatore lungo un unico percorso, ce n’erano diversi progettati per Sonic da completare in qualsiasi numero di combinazioni. Dal rimanere a livello del suolo, alle piattaforme sollevate verticalmente nel cielo, alle caverne sotterranee.

The day Sonic saved Sega

usć il 23 giugno 1991 e fu un successo immediato. Il gioco fu coś popolare che divenne la prima “killer app” della console Genesis, con i giocatori che compravano il sistema solo per poter giocare a Sonic . Tom Kalinske colse l’occasione per cambiare il gioco incluso nel pacchetto per il Genesis, Altered Beast , e lo sostitú con Sonic the Hedgehog, che aumenṭ ulteriormente le vendite della console.

Non era solo il gameplay innovativo di Sonic a renderlo popolare, ma la sua personalità tagliente ma amichevole era un cambiamento rinfrescante per molti giocatori più giovani, rendendolo un eroe con cui potevano identificarsi meglio.

Le vendite del Genesis salirono alle stelle alla stessa velocità con cui i piedi di Sonic potevano portarli, e negli anni seguenti superarono il 60% del mercato dei videogiochi.

L’eredità di Sonic

Sonic The Hedgehog è rimasto il gioco Sega Genesis più venduto durante tutta la vita della console. Per soddisfare la domanda del pubblico, Sega ha anche rilasciato una versione a 8 bit per il Sega Master System e ha rapidamente impostato Sonic Team per produrre un sequel. Il monumentale successo di Sonic è diventato un enorme franchise che non solo è sopravvissuto al Sega Genesis, ma a tutte le console Sega. Anche se Sega alla fine ha perso la guerra delle console ed è uscita dal business dell’hardware delle console dopo la sua ultima console, il Sega Dreamcast, ha trovato una nuova vita come sviluppatori di terze parti, creando giochi per le stesse aziende con cui una volta competeva, Nintendo, Xbox e PlayStation. Oggi, con una libreria di oltre 75 titoli, con giochi su quasi tutte le piattaforme di gioco, più giocattoli, cartoni animati, fumetti e un fan film live-action in sviluppo da Blue Core Studios. Sonic ha persino recitato accanto al rivale commerciale di lunga data Mario in una serie di videogiochi a tema olimpico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su