Scopa elettrica o aspirapolvere, quale scegliere?

Scopa elettrica o aspirapolvere, quale scegliere? Quando si tratta di pulizie domestiche, sembra difficile scegliere tra un aspirapolvere tradizionale e una scopa elettrica. I principali dubbi che sorgono per coloro che stanno per acquistare uno di questi due apparecchi ruotano intorno alla maneggevolezza, al peso, alla portabilità (con o senza cavo), all’efficienza di aspirazione e, infine, al tipo di accessori che portano. Sul mercato si trovano anche numerosi modelli di aspirapolvere e scope elettriche, progettati con motori più o meno potenti, dotati di funzioni intelligenti e già dotati di alcuni accessori essenziali.

Scopa elettrica.

[amazon bestseller=» Scopa elettrica» items=»3″ template=»list»]

Cos’è e a cosa serve?

Io chiamo la scopa elettrica l’evoluzione intelligente della scopa tradizionale che tutti noi usiamo in casa per spazzare via lo sporco e la polvere. Perché evolvere? Perché non è più necessario raccogliere lo sporco in un posto e poi raccoglierlo con la paletta. La scopa elettrica aspira la polvere e i detriti direttamente sul posto, senza doverla trascinare per la stanza. A seconda del modello, la scopa elettrica pụ essere a batteria o a filo. Una scopa senza filo deve essere caricata prima di poter essere usata, mentre una scopa con filo è sempre pronta all’uso, dato che ha solo bisogno di essere collegata alla corrente. Inoltre, possono essere equipaggiati con un raccoglitore di sacchetti o un serbatoio. Le scope elettriche con serbatoio possono essere svuotate premendo un pulsante e non hanno bisogno di pezzi di ricambio (come sacchetti e filtri) per essere utilizzate.

Vantaggi e svantaggi.

I vantaggi possono essere riassunti in poche parole: leggerezza, comodità, uso quotidiano, velocità, risparmio di spazio e insostituibilità. La scopa elettrica risolve il problema dei pavimenti sporchi in un batter d’occhio, poiché è facile da maneggiare e abbastanza leggera da essere usata in tutte le occasioni. È sempre a portata di mano, perché non ha bisogno di essere preparato, quindi non c’è bisogno di montare e smontare la scopa e i suoi accessori ogni volta che si usa. È molto facile da usare: le scope con cavo possono essere rapidamente collegate a una presa di corrente, mentre le scope a batteria possono essere caricate e avviate premendo un pulsante. L’unico aspetto negativo delle macchine a batteria è che non possono essere utilizzate se non vengono ricaricate. Inoltre, quelli a basso prezzo tendono ad avere un motore a bassa potenza, quindi vanno bene per la pulizia quotidiana, ma non per una pulizia più profonda. Scopri le migliori scope elettriche.

Aspirapolvere

[amazon bestseller=» Aspirapolvere» items=»3″ template=»list»]

Cos’è e a cosa serve

L’aspirapolvere è un apparecchio con un corpo abbastanza grande all’interno del quale è installato il motore e, essendo dotato di ruote, viene chiamato estrattore, poiché pụ essere trascinato lungo il percorso da pulire, grazie alle ruote su cui poggia il corpo. Per quanto riguarda il serbatoio, l’aspirapolvere tradizionale ha un contenitore abbastanza grande per raccogliere i rifiuti, dotato di un filtro EPA e di sacchetti sostituibili, mentre alcuni dei modelli più recenti sono progettati per l’estrazione della polvere senza sacco. Questo rende lo svuotamento del bidone più facile e veloce e non richiede la sostituzione del sacco di raccolta. Inoltre, ci sono una serie di accessori dedicati all’aspirapolvere classico, che sono intercambiabili e possono essere utilizzati a seconda della superficie da aspirare. Pertanto, a seconda del modello che si acquista, saranno forniti diversi tipi di spazzole e prolunghe per consentire di eseguire le operazioni di pulizia in modo più rapido e completo.

Vantaggi e svantaggi.

Il vantaggio principale di un aspirapolvere convenzionale è la potenza. Nel corpo di questi aspirapolvere è possibile montare un grande motore che pụ offrire prestazioni più elevate, a seconda del modello che si desidera acquistare. Inoltre, sempre in termini di prestazioni, posso dire che il serbatoio dell’aspirapolvere classico è molto più grande, quindi pụ aspirare una maggiore quantità di rifiuti, oltre a poter essere utilizzato in ambienti più grandi. Infatti, un motore potente permette di utilizzare l’aspirapolvere per molto tempo, senza correre il rischio che si sciolga a causa del surriscaldamento. Tra gli svantaggi, che sono abbastanza comuni per tutti i modelli, c’è il peso. L’aspirapolvere tradizionale, con il suo grande motore, è difficile da maneggiare a causa del suo peso elevato. L’altro svantaggio è la sua voluminosità, dato che molte persone sono costrette a riporlo nell’armadio dopo l’uso solo dopo averlo separato dai suoi accessori. Scopri le migliori aspirapolveri.

Differenze tra i due tipi.

La differenza sostanziale tra una scopa e un aspirapolvere elettrico è la portabilità e la disponibilità di utilizzo. Infatti, quest’ultimo è immediatamente pronto all’uso, mentre l’aspirapolvere tradizionale deve essere tirato fuori dall’armadio, montato e poi collegato. Quindi, il vantaggio di comprare una scopa elettrica è che puoi averla sempre a disposizione, senza troppo sforzo. Tuttavia, anche se la scopa elettrica è più comoda e maneggevole, non ha le prestazioni di un aspirapolvere tradizionale. La scopa elettrica, infatti, a causa della sua compattezza, non permette l’installazione di un grande motore, a differenza di un aspirapolvere, e questo va a scapito della potenza di aspirazione. Inoltre, l’aspirapolvere classico, essendo progettato per essere trainato e non avendo problemi di dimensioni, è dotato di un serbatoio di grande capacità che gli permette di raccogliere più sporco, a differenza della scopa elettrica che è progettata per raccogliere rifiuti quotidiani.

Cosa scegliere?

Spazzola elettrica o aspirapolvere? Ho scelto entrambi. Uso l’aspirapolvere una o due volte a settimana e la scopa elettrica tutti i giorni. Ho rinunciato alla tradizionale scopa e paletta, che sono sempre sporche, ingombranti e scomode. Coś, con la scopa elettrica raccolgo gli avanzi di cibo che accidentalmente cadono sotto il tavolo dopo i pasti, aspiro la lanugine che si forma nell’asciugatrice dopo un ciclo di utilizzo e spazzo velocemente tutti i pavimenti di casa se voglio rimuovere quel sottile strato di polvere quotidiano. L’aspirapolvere classico, invece, lo uso per le pulizie più profonde, sotto il divano, sui letti, dentro i radiatori e per aspirare più a fondo tutti i pavimenti e i tappeti. Purtroppo non riesco ad aspirare molto bene i tappeti con la scopa elettrica, quindi durante la settimana li spazzo velocemente con la scopa elettrica, mentre nel fine settimana, se faccio una pulizia profonda, li aspiro con l’aspirapolvere tradizionale.

Related Stories

Llegir més:

Come impostare la condivisione della famiglia su Apple TV...

Apple TV Plus fa parte dell'ecosistema Apple, rendendo facile la condivisione con altri membri...

Come effettuare il Jailbreak di un dispositivo Roku

Cosa devi sapere Non è possibile effettuare il jailbreak...

Imetec Bellissima My Pro Steam, recensione e prezzo.

Leggi la recensione completa di Imetec Bellissima My Pro Steam, scopri tutte le caratteristiche,...

Guida alla modalità Instagram del Galaxy S10

Ti piace condividere le foto con i tuoi amici e familiari tramite Instagram...

Come sbloccare il Bootloader sul tuo telefono Android

Sbloccare il bootloader è il primo passo per il rooting del tuo telefono Android...

Perché non ho Facebook Marketplace?

Facebook Marketplace è una popolare funzione incorporata nel social network Facebook che è...