I migliori giochi di carte collezionabili per iPad

L’hobby di comprare pacchetti di carte da collezione esiste da oltre un secolo, ma quando Magic: The Gathering è stato introdotto nel 1993, l’idea di carte da collezione ha assunto una dimensione completamente nuova. Un gioco divertente con un profondo livello di strategia, ha stabilito lo standard per i giochi di carte collezionabili. E con la sua introduzione su iPad, mira a stabilire un nuovo standard per i giochi di carte digitali.

Ma Duels of the Planeswalkers non è l’unico gioco di carte strategico per iPad. Ci sono una serie di grandi opzioni per coloro che cercano di andare oltre i giochi Hearts, Spades e Uno.

Hearthstone: Heroes of Warcraft

Cosa ci piace

  • Facile da imparare.
  • Concetti di carte creative.
  • Offre «Solo Adventures» per il gioco non competitivo.
  • Utilizza il sistema del mana per l’uso delle carte.

Cosa non ci piace

  • Alcune carte sono costose.
  • Le missioni sono estremamente difficili.
  • I ranghi guadagnati azzerano 4 ranghi ogni mese.
  • Impossibile giocare offline.

I ranghi guadagnati vengono resettati di 4 ranghi ogni mese.

Non pụ essere giocato offline.

L’incursione di Blizzard nel genere delle battaglie di carte è diventata rapidamente uno dei migliori giochi su iPad. Hearthstone ha una grande combinazione di profonda strategia, un gameplay facile da prendere e coinvolgenti missioni e gare Arena che portano all’apertura di pacchetti di carte. Perché, in realtà, è tutta una questione di carte, e niente batte il brivido di ottenere una carta rara. Blizzard fa un uso eccellente di questa carota senza spingere la parte a pagamento del modello freemium nella gola di nessuno.

Pathfinder Adventures

Cosa ci piace

  • Arte delle carte bella e creativa.
  • Avventure interessanti da vivere.
  • Divertimento multiplayer.
  • Include successi e trading card.

Cosa non ci piace

  • Più complicato di molti giochi di carte. I tutorial
  • non sono molto completi.
  • Curva di apprendimento più ripida rispetto alla maggior parte dei giochi di carte.
  • La gestione delle carte è più restrittiva.

Curva di apprendimento più ripida della maggior parte dei giochi di carte.

La gestione delle carte è più restrittiva.

Se siete pronti per l’implementazione più complicata del gioco di battaglia di carte, potreste essere pronti per Pathfinder Adventures. Mentre giochi come Lords of Waterdeep portano il gioco di battaglia di carte in una nuova direzione, Pathfinder Adventures cerca di ricreare il divertimento dei giochi di carta e penna nel paradigma dei giochi di carte collezionabili. E ci riesce in larga misura.

Come suggerisce il nome, usi i tuoi mazzi per andare in avventure che includono più personaggi nel tuo party, oggetti per proteggerti, incantesimi per sconfiggere i nemici o scoprire nuovi segreti, e, ś, un sacco di dadi. Anche se si possono superare alcuni dei tutorial del gioco, se non si ha familiarità con Pathfinder Adventurers, è meglio prestare attenzione a questo. Ma ne varrà la pena.

Ascension: Chronicle of the Godslayer

Cosa ci piace

  • Divertente gioco di strategia in-game deck-building.
  • Facile da imparare a giocare.
  • Pụ essere giocato da solo contro l’IA o contro avversari online.
  • Economico per iniziare a giocare.

Cosa non ci piace

  • Nessuna opzione da solo.
  • Pụ essere troppo facile per i giocatori più esperti.
  • L’artwork non è creativo come altri giochi di carte.
  • Numero limitato di opzioni durante il gioco.

Le illustrazioni non sono coś creative come altri giochi di carte.

Numero limitato di opzioni durante il gioco.

Nel mondo dei giochi di carte strategiche, ci sono giochi di carte da collezione come Magic: The Gathering e ci sono giochi di deck-building come Ascension: Chronicle of the Godslayer . Certamente, c’è una discreta quantità di costruzione del mazzo in ogni buon gioco di carte. Ma in un tradizionale gioco di carte collezionabili, si ottengono le carte comprando i booster pack o guadagnandole. In un gioco di deck-building, si usano le carte del proprio mazzo per comprare carte migliori, quindi il deck-building è incorporato nel gioco stesso piuttosto che essere qualcosa che si fa tra una partita e l’altra. Questa variazione aggiunge un livello di gioco completamente nuovo per gli appassionati di giochi di carte da collezione.

BattleHand

Cosa ci piace

  • Tutorial utili per imparare a giocare.
  • La bella grafica rende il gioco divertente da giocare.
  • Disponibile su più piattaforme.
  • Libero di giocare.

Cosa non ci piace

  • Non è strategico come la maggior parte dei giochi di carte da battaglia.
  • Il sistema di menu è un po’ complicato.
  • Un po’ più difficile da imparare rispetto ad altri giochi simili.
  • Sembra più generico e insignificante.

Un po’ più difficile da imparare rispetto ad altri giochi simili.

Sembra più generico e insignificante.

Un mix tra il buon vecchio RPG e il classico gioco di battaglia di carte, BattleHand raggiunge un grande equilibrio. Il gioco ti introduce al combattimento con alcune partite tutorial e poi ti permette di scegliere il tuo percorso verso la vittoria tra molte opzioni di quest diverse. La grafica da cartone animato e lo stile ironico si prestano a un gameplay buono e solido. BattleHand potrebbe non competere con Hearthstone in termini di profondità strategica, ma è una pausa divertente dall’azione competitiva di questi altri titoli.

Spectromancer HD

Cosa ci piace

  • Gli avversari sono creativi e divertenti da giocare.
  • Ci sono campionati online.
  • I compiti sono creativi e divertenti.
  • Il gioco è familiare ai giocatori esperti.

Cosa non ci piace

  • Il mazzo casuale limita la strategia.
  • Curva di apprendimento ripida.
  • Il design è un po’ disordinato e complicato.
  • I vantaggi di ogni classe di personaggi sono difficili da capire.

I vantaggi di ogni classe di personaggi sono difficili da capire.

Spectromancer sembrerà immediatamente familiare a chiunque abbia giocato a Kard Combat. E per una buona ragione. Kard Combat era basato sui giochi per computer Spectromancer, ma senza una licenza completa per tutte le carte, era solo un sottoinsieme del gioco. Con Spectromancer HD, il gioco completo arriva su iOS. Entrambi i giochi presentano cinque elementi e un mazzo generato casualmente, quindi non puoi scegliere la tua strategia prima di iniziare il gioco. Ma quello che si perde in preparazione è compensato dall’adattamento, poiché bisogna conoscere bene tutte le carte per avere successo nel gioco.

Age of Shadows

Cosa ci piace

  • Bella grafica della carta.
  • Libero di giocare.
  • Le combinazioni di mazzi sono abbastanza equilibrate.
  • Gioco multiplayer divertente.
  • Più facile da giocare della maggior parte dei giochi di carte.

Cosa non ci piace

  • Il gran numero di carte complica la strategia del mazzo.
  • Le persone non sono sempre disponibili per i giochi multiplayer.
  • Il gioco pụ essere buggato a seconda di dove lo si compra.

Shadow Era mette un tocco sulla formula standard del gioco di carte. Invece di giocare un set di carte per creare un pool di mana e un altro set per usare quel mana, hai un unico set di carte che puoi usare per lanciare una magia o sacrificare per creare il tuo pool di mana. Il gioco ha carte splendidamente disegnate e dispone di un costruttore di mazzi, che permette di esplorare diverse strategie.

Summoner’s War

Cosa ci piace

  • Grande movimento tattico per una strategia divertente.
  • Disponibile per più piattaforme.
  • Facile da imparare a giocare per i nuovi giocatori.
  • Ottimo gioco per due giocatori.

Cosa non ci piace

  • Pụ diventare ripetitivo dopo molte partite.
  • Ci vuole un po’ di tempo per imparare a giocare.
  • Le carte casuali all’inizio del tuo turno limitano la strategia disponibile.
  • Vincere è più questione di fortuna che di strategia.

Le carte casuali all’inizio del tuo turno limitano la strategia disponibile.

La vittoria si basa più sulla fortuna che sulla strategia.

Un altro gioco di carte che si è fatto strada dal tavolo del salotto al nostro iPad, Summoner War è un incrocio tra un gioco di carte da collezione e un gioco di strategia tradizionale. Invece di avere un mazzo di carte con cui si gioca come in un normale gioco di carte, si usano le carte per muoversi in una mappa, posizionando le carte per dare alla fine il vantaggio.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba