YouTube Music vs. Spotify: quale servizio musicale è meglio per te?

YouTube Music e Spotify sono servizi di streaming musicale simili. Entrambi hanno opzioni gratuite, piani a prezzo fisso, librerie enormi e offrono la possibilità di caricare la propria musica. Spotify è immensamente popolare ed è in giro da molto più tempo, ma anche YouTube Music ha molto da offrire. Se sei indeciso tra questi due giganti della musica in streaming, ti aiuteremo a prendere la tua decisione con uno sguardo approfondito su prezzi, contenuti, scoperta della musica e altro ancora.

Risultati complessivi

Youtube Music

  • La versione gratuita non richiede registrazione.
  • Milioni di canzoni (numero totale non specificato).
  • Nessun podcast, a meno che non sia stato caricato nella biblioteca.
  • Contenuti unici e poco frequenti come concerti, musica dal vivo, ecc.
  • Limite di 100.000 canzoni da caricare nella libreria.
  • Massimo di 5.000 canzoni per playlist.

Spotify

  • Versione gratuita disponibile (registrazione richiesta).
  • Annuncia oltre 50 milioni di canzoni.
  • Include tonnellate di podcast.
  • Contenuti premium esclusivi che non troverai da nessun’altra parte.
  • Nessun limite di caricamento della libreria.
  • Massimo di 10.000 canzoni per playlist.

YouTube Music e Spotify hanno molto in comune in termini di prezzi e funzionalità generali, ma ci sono alcune importanti differenze. Mentre entrambi hanno grandi opzioni gratuite, per esempio, solo YouTube Music ti permette di t t t t t ar direttamente e ascoltare la musica senza nemmeno iscriversi. D’altra parte, Spotify è una fonte fantastica di podcast, e mentre non ha podcast, YouTube Music offre canzoni uniche e rare da concerti e altre fonti grazie all’enorme quantità di contenuti YouTube caricati dagli utenti.

Prezzi e piani: è un pareggio

YouTube music

  • Piano base: 9,99 €/mese.
  • Piano famiglia: 14,99 €/mese.
  • Piano degli studenti: 4,99 €/mese.
  • Vecchio piano Google Music: 7,99 €.
  • Opzione gratuita con pubblicità.
  • 30 giorni di prova gratuita disponibili.

Spotify

  • Piano base: £9.99/mese.
  • Piano a due utenti: 12,99 €/mese.
  • Piano famiglia: 14,99 €/mese.
  • Piano degli studenti: 4,99 €/mese.
  • Opzione gratuita con pubblicità.
  • 30 giorni di prova gratuita.

YouTube Music e Spotify hanno versioni gratuite supportate dalla pubblicità e vari piani di abbonamento mensile. La più grande differenza è che Spotify ha un piano per due utenti che si trova tra il piano per un singolo utente e quello per la famiglia. YouTube Music ha anche un’opzione a basso costo per gli early adopters di Google Play Music All Access, ma non è disponibile per il grande pubblico.

YouTube Music è incluso gratuitamente con YouTube Premium, e Spotify è talvolta incluso con altri servizi come Hulu.

Contenuto: Spotify è probabilmente il vincitore, ma YouTube non dovrebbe essere escluso.

YouTube music

  • Nessun numero ufficiale di canzoni.
  • Include molti contenuti non ufficiali e caricati dai fan.
  • Carica fino a 100.000 canzoni nella libreria personale.

Spotify

  • Oltre 50 milioni di canzoni
  • Oltre 700.000 episodi di podcast.
  • Include contenuti esclusivi del podcast.
  • Nessun limite per caricare canzoni nella tua libreria personale.

Sia YouTube Music che Spotify hanno librerie enormi, ed è improbabile che l’ascoltatore medio trovi troppi buchi nella libreria. In questo caso, è meglio controllare quale dei due servizi ha i vostri artisti preferiti. È difficile fare un confronto diretto, perché YouTube dà solo una cifra generica di «milioni» per la sua libreria, mentre Spotify è un po’ più specifico. Il fatto è che Spotify probabilmente ha più canzoni ufficiali che hanno contratto con le etichette . Hanno anche più podcast in virtù del fatto che YouTube Music non fa effettivamente podcast . Il problema è che YouTube Music sfrutta l’enorme quantità di contenuti caricati dagli utenti su YouTube in aggiunta alle canzoni per le quali hanno una licenza ufficiale. Tuttavia, la linea di fondo è che su YouTube troverete concerti rari , musica dal vivo , volti e altri contenuti che Spotify non ha, e si pụ giocare tutto attraverso l’interfaccia di YouTube Music senza pubblicità .

La scoperta della musica: è tutta una questione di algoritmi

YouTube Music

  • La playlist infinita basata sull’algoritmo You Mix suggerisce la musica che potrebbe piacerti.
  • La funzione Explore offre nuove uscite, tendenze di tendenza e playlist basate su mood e generi.
  • raccomanda la musica in base all’umore, all’ora del giorno, alla posizione e altro ancora.

Spotify

  • La scoperta della musica basata su algoritmi è un gold standard nello streaming musicale.
  • Conosciuto per le sue playlist, ha molto di più da offrire grazie alla sua età avanzata.
  • Le playlist settimanali di Spotify Discover ti aiutano a scoprire ogni settimana la musica che potrebbe interessarti.

Spotify è ben noto per il suo algoritmo , che è notoriamente buono a fornire musica che ti piace, facendo emergere musica che ti potrebbe piacere e anche musica che ti piace ma che hai dimenticato. È un atto difficile da seguire, e ha aiutato Spotify a rimanere avanti nel gioco dello streaming musicale, ma YouTube sa anche una cosa o due sugli algoritmi . YouTube Music offre You Mix, che è una playlist infinita basata su un algoritmo che fornisce un flusso infinito di musica che probabilmente amerai, o lo farà una volta che avrà imparato le tue preferenze. Mentre Spotify è fantastico in questo reparto, è possibile che YouTube Music sia un po’ meglio. Spotify domina quando si tratta di playlist, e non è nemmeno un concorrente. YouTube Music non è male in questo reparto, offrendo playlist in una varietà di generi e anche basate su diversi stati d’animo, ma Spotify è stato in giro troppo a lungo per YouTube per recuperare il ritardo. Spotify ha anche un vantaggio quando si tratta di stazioni radio, per le stesse ragioni di base. Tuttavia, le stazioni radio basate sull’algoritmo di YouTube Music sono anche fantastiche. YouTube Music ti consiglia anche la musica, su misura per le tue preferenze, in base all’umore, all’ora del giorno e coś via. In breve, entrambi i servizi vi aiuteranno a scoprire nuova musica e a ricordare i vostri vecchi preferiti. Spotify ha il vantaggio in termini di playlist e stazioni radio, ma YouTube Music gli sta alle calcagna con il suo fantastico algoritmo.

Limiti del dispositivo: ascolta offline su PC con Spotify

YouTube Music

  • Funziona fino a 10 dispositivi, comprese le funzioni offline.
  • Disautorizzare i dispositivi fino a quattro volte l’anno.
  • Login richiesto ogni 30 giorni per mantenere l’accesso ai contenuti offline.
  • Il contenuto offline è disponibile solo su dispositivi mobili.

Spotify

  • Funziona fino a cinque dispositivi, comprese le funzioni offline.
  • Disabilita i dispositivi quando vuoi.
  • Login richiesto ogni 30 giorni per mantenere l’accesso ai contenuti offline.
  • Contenuto offline disponibile sia su dispositivi mobili che su PC.

Sia YouTube Music che Spotify hanno alcune limitazioni in termini di dispositivi che puoi usare, il numero di dispositivi che puoi usare e la durata del tempo in cui questi dispositivi possono rimanere offline. YouTube offre un leggero vantaggio in questo reparto, poiché permette di autorizzare fino a 10 dispositivi alla volta. Tuttavia, puoi disautorizzare un dispositivo per aggiungerne uno nuovo solo quattro volte all’anno, quindi assicurati di autorizzare i dispositivi 10 corretti. Spotify ha delle limitazioni più dure, poiché permette di autorizzare solo fino a cinque dispositivi alla volta. Tuttavia, è possibile de-autorizzare i dispositivi quando si vuole, sia tutti insieme che uno per uno. Se vuoi avere più dispositivi autorizzati contemporaneamente, YouTube Music è il vincitore qui. Ma se volete più flessibilità, opta per Spotify. Spotify offre anche una maggiore flessibilità con i contenuti senza connessione . YouTube Music permette solo il download su dispositivi mobili, mentre Spotify permette di scaricare musica e podcast sia con l’applicazione desktop che con quella mobile.

Giudizio finale:

Spotify ha troppo vantaggio per YouTube Music per prendere la corona per ora, ma entrambi sono ottimi servizi di streaming musicale. Spotify ha il vantaggio sotto molti aspetti, come la facilità di disautorizzare i dispositivi, l’archiviazione della musica e la vastità delle sue playlist e stazioni radio. YouTube Music è difficile di vendere come un servizio autonomo, ma l’equazione cambia quando si considera che YouTube Premium è qualcosa esiste. Se sei abbonato a YouTube Premium, non c’è davvero motivo di abbonarsi a Spotify. YouTube Music è abbastanza vicino a Spotify su tutte le metriche che contano ed è un eccellente sostituto di Spotify se hai già accesso a YouTube Music attraverso YouTube Premium.

Related Stories

Llegir més:

Il linguaggio di Twitter: il gergo di Twitter e...

Questa guida al linguaggio di Twitter pụ aiutare chiunque sia nuovo nella...

Istruzioni per la creazione di un account YouTube di...

Cosa sapere Nelle impostazioni dell'account YouTube, scegliere Crea un...

Nessun suono sul tuo iPhone? 12 modi per risolverlo

Quando non senti alcun suono sul tuo iPhone , ci sono diversi passi...

Come scaricare le applicazioni per iPhone che hai già...

Una delle migliori caratteristiche dell'App Store è che puoi riscaricare le applicazioni che hai...

Come aggiustare Google Maps che non funziona

I problemi in Google Maps possono provenire da una varietà di fonti e...

Mixer.com: cos’era e cosa devi sapere

Cosa sapere Mixer è stato interrotto nel luglio 2020. ...