Pokemon perso argento

Puoi nominare tutte le iterazioni di Pokemon ? È difficile ricordare tutti quei colori, per non parlare degli aggettivi che li modificano ( FireRed! LeafGreen! HeartGold! SoulSilver! ) Questo potrebbe essere il motivo per cui i nuovi fan di Pokemon sono confusi quando sentono parlare di ‘ Pokemon Lost Silver’ – pensano che sia un titolo meno conosciuto o uno spin-off che altrimenti è sfuggito al mainstream. La verità è che ‘ Pokemon Lost Silve r’ è un fan game spettrale ‘infestato’ che è stato assemblato intorno a una leggenda urbana incentrata su Pokemon .

The Lost Silver Story

La storia originale “ Lost Silver ” è stata registrata e narrata da un fan di Pokemon che sostiene di aver comprato una copia usata del gioco al GameStop ad un prezzo stracciato. Ma una volta caricato il gioco sul suo Game Boy , ha subito notato che il gioco di salvataggio lasciato dal precedente proprietario del carrello era molto insolito. Chiunque abbia posseduto il gioco ha semplicemente nominato il suo allenatore, ha massimizzato il suo PokeDex con voci 251 (inclusi Pokemon leggendari come Celebi e Mew) , e ha anche massimizzato il suo denaro e i livelli. Ma la cosa più inquietante era il gruppo attivo che il precedente proprietario del gioco aveva lasciato. Conteneva cinque Unown (Pokemon alieni con corpi a forma di lettera che possono scrivere messaggi) e un Cyndaquill . Secondo il narratore della storia, il Unown scriveva “LEAVE”, e il Cyndaquill si chiamava “HURRY”. Il resto della storia fa un lavoro impressionante per spaventare il lettore, considerando che è basato su un franchise spensierato che i bambini amano. Il narratore parla di essere intrappolato in una versione silenziosa e immobile di Bellsprout Tower da ‘Pokemon Oro/Argento ‘, e come ha usato “Flash” per illuminare una zona buia, solo per la stanza per essere immerso in un minaccioso bagliore rosso. Altri eventi includono la morte totale di Cyndaquill (invece del solito “ sviene “), l’Unown che grida messaggi come “ DEATH” e “NO MORE “, e una battaglia spettrale con l’allenatore di ‘ Pokemon Rosso/Blu’ , che termina con Celebii e un Pikachu dall’aspetto tormentato che usano “Perish Song” e “Fate Lasso” per finirsi a vicenda contemporaneamente. Alla fine della storia, l’allenatore chiamato “. “La morale, se coś si pụ chiamare, spiega che, nonostante il suo enorme successo come allenatore di Pokemon in vita, la morte è venuto a “. .” alla fine, coś come viene a tutti noi. Peggio, “. .” apparentemente è morto senza nome, solo e dimenticato.

Versione del gioco

La versione giocabile di ‘Pokemon Lost Silver ‘ è un file .exe che ti permette di vivere in prima persona il viaggio tormentato del narratore. Se non avete lo stomaco per quel tipo di brivido, ci sono diversi video su YouTube di questa esperienza. C’è anche un gioco Hidden Lost Silver che permette al giocatore di tentare di cambiare il destino di “. .” in un punto critico. Se il giocatore riesce ad avviare il cambiamento, “. .” si imbarca in un breve viaggio che comporta l’incontro con più allenatori infestati, e Pokemon e personaggi non giocanti che mancano di bulbi oculari. La morte di “. .” è ancora inevitabile, ma il messaggio finale è “ RIP Pokemon Trainer Gold”, invece di “RIP . .”, indicando che l’allenatore misterioso almeno ha ottenuto un’identità prima di morire. Se hai già familiarità con il mito “ Pokemon Rosso/Blu ” sulla sindrome di Lavender Town, allora dovresti capire perché la serie Pokemon, in generale, è un terreno fertile per coś tante storie e miti. Quando una serie si promuove come familiare, è molto più facile inventare storie confuse e oscure sui suoi giochi. Certo, Nintendo ci inganna di tanto in tanto ricordandoci che i Pokemon sono capaci di morire, ammalarsi o farsi male. Ma mentre Nintendo prende decisioni attive per rendere Pokemon un po’ più scuro, il mito del ‘ Lost Silver ‘ potrebbe essere nato in parte a causa di alcuni degli errori che affliggevano i primi giochi Pokemon’. Pokemon Rosso/Blu ” è particolarmente infame per la presenza di “ MissingNo ” (“Missing Number”), un gestore di errori che appare nel gioco come una colonna di pixel confusi. Il bug MissingNo pụ essere sfruttato per replicare oggetti rari, ma pụ anche danneggiare o bloccare il gioco, rendendolo tanto utile quanto sinistro. In un certo senso, il mythos di “Pokemon Lost Silver” è basato sulla nuova paura dell’umanità che la tecnologia impazzisca o acquisisca una mente propria. Ci aspettiamo di poter esercitare un certo controllo sui nostri videogiochi, e quando le cose ci sfuggono di mano a causa di un bug, siamo affascinati, ma anche un po’ a disagio. Il disagio è raddoppiato quando accendiamo un classico amato come ‘ Pokemon Silver ‘ e siamo invece accolti da un cupo ricordo della nostra mortalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su